ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Fine dell’accordo nucleare con l’Iran. Photo: Reuters

Il Ministero delle Relazioni Estere della Repubblica di Cuba esprime la sua profonda deplorazione  per la decisione de governo degli Stati Uniti di ritirarsi dal Piano d’Azione Integrale Congiunto (PAIC) o Accordo Nucleare con l’Iran e d’imporre nuovamente sanzioni a questo paese.
Non rispettare questi impegni internazionali è un attentato contro le norme di convivenza  tra gli Stati e può provocare gravi conseguenze per la stabilità e la sicurezza nel Medio Oriente.
Cuba si oppone all’applicazione di misure economiche coercitive unilaterali contro qualsiasi paese e riconosce il legittimo diritto di tutti gli Stati all’uso dell’energia nucleare con fini pacifici.
Nello stesso tempo richiama il Consiglio  di Sicurezza delle Nazioni Unite  a compiere la responsabilità che gli dà la Carta della ONU per il mantenimento della pace e della sicurezza internazionali,  esigendo il rispetto della sua Risoluzione 2231 del 2015 sulla questione nucleare iraniana approvata all’unanimità in questo organismo.

L’ Avana, 9  maggio del 2018 (GM – Granma Int.)