ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Un giorno di festa in una scuola elementare di un grande municipio della capitale per segnalare la continuità storica della Rivoluzione, quella per cui hanno combattuto il nostro Comandante in Capo, Fidel Castro e il Generale d’Esercito Raúl Castro, e tanti eroi, quella continuità che si riflette ricordando quel che disse Fidel nella veglia solenne per la scomparsa di Che Guevara, che dà il nome a questa scuola,  parlando di come vogliamo che crescano i nostri figli e nel giuramento dei bambini cubani: Pionieri per il Comunismo, saremo come il Che…
Il 4 aprile è stato il 56ºanniversario della UJC e il 57ºdella OPJM, e dell’inizio delle guerre per la conquista dell’indipendenza dell’Isola e il cortile della scuola Guerrigliero Eroico  era affollato dai piccoli della primina a quelli della quinta, tutti in uniforme o vestiti “da scena” per realizzare i loro brevi, simpatici spettacoli.  E straordinariamente disciplinati.

Cerano molti genitori, nonni, fratelli tutti emozionati. Gli insegnanti erano molto presi nella loro attività per far sì che tutto riuscisse bene. Orgogliosi di educare in una scuola che si chiama Guerrigliero Eroico in onore del Che,
L’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione Cubana di Marianao, ACRC 78/1, Mayor General José María Aguirre Valdés, da molti anni ha stabilito accordi culturali con la scuola primaria "Guerrigliero Eroico", del Consiglio Popolare No. 6, Santa Felicia.
Ogni anno si realizzano varie attività e quest’anno è stato organizzato un concorso di carattere storico esteso anche ad altre scuole del Consiglio Pogolotti.
Quest’attività forma parte del Lavoro Integrale Comunitario che si realizza ogni anno. I concorsi sono stati due nel periodo 2017 – 2018 , uno intitolato “Il combattente che io conosco” e un secondo dedicato a “I 50 anni della Rivoluzione cubana”.
Gli alunni hanno partecipato con molto entusiasmo ai due concorsi, e sono stati presentati dieci lavori d’investigazione con interviste a Combattenti residenti nelle vicinanze della scuola.

Il concorso “150 anni della Rivoluzione cubana” ha ottenuto ben quarantasei lavori e per la loro qualità la giuria ha deciso di consegnare 4 grandi premi a livello di scuola ed altri ai vari anni scolastici.
Nel cortile spiccavano tre maestre che per festeggiare l’occasione si erano vestite da pioniere e guidavano i bambini che a tutti i livelli hanno offerto danze  e storie interpretando svariati personaggi, con molto impegno.
La direttrice e i maestri del centro sono stati premiati per aver stimolato la partecipazione di tutta la scuola in una giornata di festa, nella quale i bambini hanno consegnato le medaglie delle FAR ai combattenti della zona, con la presenza di Eugenio Suárez Pérez. Presidente de l’ACRC 78/1, Maggior Generale José María Aguirre Valdés e Acela A. Caner Román e Orlando Castaño, Organizzatrice e Responsabile del Lavoro  Ideologico, rispettivamente, di questa organizzazione di Base.
Amore alla Patria, cultura e allegria sono gli elementi che fanno riuscire così bene queste attività che insegnano a crescere come il Che…