ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La Zona Speciale di Sviluppo Mariel è uno dei punti più importanti per l’investimento straniero Photo: Ricardo López Hevia

Cuba ha assegnato la prima concessione amministrativa  nella  Zona Speciale di Sviluppo Mariel (ZEDM), alla filiale vietnamita ViMariel S.A., con capitale totalmente straniero, per lo sviluppo di un parco industriale  nel settore A di quest’area strategica dell’economia nazionale.
Cubadebate ha informato che la firma del documento che approva questo permesso è stata effettuata il 29 marzo nell’ Hotel Nacional, come parte di un Forum  d’imprese nell’ambito della visita a L’Avana del Segretario Generale del Partito Comunista del Vietnam, Nguyen Phu Trong.
Con la presenza di Rodrigo Malmierca, titolare cubano del Commercio Estero e l’Investimento Straniero e  di Tran Tuan Anh, ministro dell’Industria e il Commercio del paese indocinese, le parti hanno firmato il Decreto numero 340 del Presidente del Consiglio de Ministri dell’Isola, con data  28  febbraio del 2018.
Ana Teresa Igarza, direttrice generale dell’Ufficio della ZEDM, e Nguyen Anh Tuan, messimo rappresentante di Viglacera S.A., hanno firmato la disposizione che  costituisce la ViMariel S.A. come il primo concessionario in ques’area, ubicata a 50 chilometri da L’Avana.
In una dichiarazione alla stampa, la Igarza ha spiegato che questa concessione per un termine di 50 anni moltiplicherà lo sforzo che sino al momento il paese realizza per lo sviluppo delle infrastrutture necessarie per lo stabilimento degli investitori ed ha aggiunto che con questo proposito il bilancio statale ha destinato circa 3000 milioni di dollari annualmente.
L’impresa vietnamita dovrà, a partire dal 2019 e per un termine di cinque anni, generare con il suo capitale un parco  industriale in un’area di circa  160 ettari, realizzando condizioni come strade, comunicazioni, reti elettriche e idrauliche.
Dato che Viglacera S.A. si dedica a questa attività in Vietnam, ha la possibilità di attrarre imprese di settori pilastro per Cuba, come il logistico, biotecnologico, farmaceutico, elettronico e delle manifatture.
Ana Teresa Igarza ha spiegato che un’altra facoltà della nuova filiale è costruire impianti standard e affittarli ed ha puntualizzato che si stanno coinvolgendo investitori vincolati soprattutto alla produzione di vetro piano e blocchi di vetro.
Poi ha anticipato che attualmente si negoziano, con compagnie di altri paesi, accordi simili per stabilire altri concessionari che permetteranno d’accelerare  lo sviluppo delle infrastrutture nella ZEDM.
Quest’area strategica conta  sino ad oggi con 34 utenti ed ora ha il suo primo concessionario,  ha precisato Igarza.
La ZEDM è indirizzata a incentivare progetti integrali che permettano la sostituzione delle importazioni, di fomentare le esportazioni con prodotti nazionali d’alto valore aggregato e generare posti di lavoro, in una costante articolazione con il commercio internazionale e l’economia interna. ( GM – Granma Int.)