ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il sistema elettorale cubano come organizzazione istituzionale è giovane, con  40 anni di vigenza (Costituzione del 24 febbraio del 1976).
Tra gli elementi che lo caratterizzano s’incontra il termine “Unità”, essenziale per il mantenimento dell’indipendenza.
In Cuba non si realizzano campagne  elettorali. I candidati escono dal popolo che riconosce i loro meriti e le loro capacità.
Il Partito Comunista di Cuba non postula candidati elettorali ed è l’organo rettore dello Stato e della società.
Il sistema elettorale cubano è retto dalla Costituzione, la Legge Nº 72 del 29 ottobre del 1992, la Legge Elettorale e il Decreto Legge 248 del 2007 sul Registro degli Elettori.
Nel  paese esistono due tipi di elezioni, quelle parziali e quelle generali (paragonabili alle amministrative e politiche italiane).

LE ELEZIONI PARZIALI SI EFFETTUANO OGNI 2 ANNI E MEZZO

Le elezioni parziali si effettuano ogni 2 anni e mezzo per eleggere i delegati delle Assemblee Municipali.
La nomina dei candidati a delegati si realizza nelle circoscrizioni.
Si eleggono i delegati della circoscrizione che formano l’Assemblea Municipale del Potere Popolare.
I delegati municipali, come rappresentanti del popolo eleggono:
Il Presidente dell’Assemblea Municipale del Potere Popolare.
Il Vicepresidente dell’Assemblea Municipale del Potere Popolare.

LE ELEZIONI GENERALI SI REALIZZANO OGNI 5 ANNI

Si eleggono i delegati dell’Assemblea Provinciale.
I delegati provinciali, come rappresentanti de popolo eleggono :
il Presidente dell’ Assemblea Provinciale del Potere Popolare.
Si eleggono i deputati dell’Assemblea Nazionale, che a loro volta, come rappresentanti del popolo, eleggono:
• Il Presidente
•Il Primo Vicepresidente
• I Vicepresidenti
 • Altri membri.

Il Consiglio di Stato designa la Commissione Elettorale Nazionale, che convoca la Commissione Nazionale di Candidatura.

La Commissione Nazionale delle Candidature è formata dalle organizzazioni sociali e di massa della nostra società.

• CTC (Centrale dei Lavoratori di Cuba) Presiede

• CDR (Comitati di Difesa della Rivoluzione)

• FMC (Federazione delle Donne Cubane)

• FEU (Federazione  Studentesca Universitaria)

• FEEM (Federazione degli Studenti d’Insegnamento Medio)

• ANAP (Associazione Nazionale dei Piccoli  Agricoltori)

Commissioni  di candidature

Municipali  -   Provinciali -  Nazionale

Formano le pre-candidature e le candidature, che sono composte sino al 50% da delegati municipali e per l’altro 50% dai proposti dalle organizzazioni sociali e di massa.

Municipale: Si dibattono e di approvano le pre-candidature dei:

Delegati delle Assemblee provinciali.
Deputati dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare.
Inoltre copre gli incarichi eletti da queste e dalle Assemblee Municipali del Potere Popolare. (Presidente e Vicepresidente)

Assemblea Municipale:
Centro dal quale deriva la conformazione degli organi superiori dello Stato.
Le proposte stabilite si portano all’Assemblea Municipale, dove i pre-candidati approvati passano a formare le candidature.

Il popolo elegge i delegati all’Assemblea Provinciale e i deputati all’Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

Si formano le Assemblee Provinciali con 75 delegati come minimo.

Si eleggono un Presidente e un Vicepresidente.

La Commissione delle Candidature chiama a consultazione i deputati e si propongono i possibili membri del Consiglio di Stato.  

 1. Si elabora una proposta unica.
 2. Si presenta all’Assemblea Nazionale.
 3. Si vota la candidatura a mano alzata.
 4. Si approva.

Con un voto diretto e segreto, i deputati eleggono i membri del Consiglio di Stato. Risultano eletti coloro che ottengono più dl 50% dei voti validi emessi.

Formano il Consiglio di Stato: il Presidente, il Primo  Vicepresidente,
I Vicepresidenti, il Segretario e altri membri.

 1. Eletto il Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri.
 2. Il Presidente propone all’Assemblea coloro che formano il Consiglio de
     ministri.
 3. L’Assemblea li designa. I ministri non sono nominati indefinitamente:
     il loro mandato scade ogni cinque anni, ma ugualmente è valido che
     possano continuare.

L’organo supremo del potere dello Stato è l’Assemblea Nazionale del Potere
Popolare. Il potere in Cuba è uno solo, ed è il potere esercitato dal popolo, che lo esercita direttamente o attraverso le assemblee del Potere Popolare o degli organismi che da queste derivano,

L’Assemblea Nazionale del Potere Popolare:
è l’organo nel quale tutti i suoi membri rendono conto e inoltre tutti sono revocabili dagli incarichi e dove i membri non sono professionisti negli incarichi.

 Il Consiglio di Stato: è l’organo dell’Assemblea Nazionale che la rappresenta
tra uno e un altro periodo di sessioni, esegue gli accordi di questa ed
Esegue le altre funzioni che le attribuisce la Costituzione.

Momenti elettorali per essere presidente in Cuba:

 1. Essere proposto e approvato in votazione dal plenum di un’organizzazione sociale o di massa .
 2. Essere approvato nell’Assemblea Municipale in votazione.
 3. Essere  eletto con voti diretti e segreti dagli elettori di un  distretto elettorale.
     Se non si viene eletti non si può essere deputati.
 4. La sua candidatura dev’essere approvata dall’Assemblea Nazionale.
 5. Dev’essere  approvato con un voto diretto e segreto dai deputati.

  Il sistema elettorale cubano non è presidenzialista, è un sistema di
  taglio semi - parlamentare.
  Il presidente non ha le facoltà di prendere decisioni da solo.
  Il presidente non può assegnare cariche onorifiche e non nomina
  gli ambasciatori.
  Le grandi decisioni sono centrate negli organi collegiali.

(Fonti: Costituzione della Repubblica di Cuba e Legge No. 72, Legge
Elettorale.).