ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Raúl ha vistato diverse officine dell’impresa, destinate alla fabbricazione, riparazione e modernizzazione dei mezzi militari Photo: Estudio Revolución

Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz ha fatto i suoi complimenti ai lavoratori e ai dirigenti dell’Impresa  Militare Industriale Generale di Brigata Francisco Cruz Bouzarc, nella provincia di Mayabeque, dopo aver realizzato una visita a varie officine destinate alla fabbricazione, riparazione e modernizzazione dei mezzi militari e di altre produzioni per l’economia nazionale.
Durante il percorso ha conosciuto la portata degli indicatori economici dell’impresa e le proiezioni di maggior crescita per il prossimo anno.
I dirigenti hanno dettagliato questioni come la produttività, il valore aggiunto e il salario per risultati, che mantengono una tendenza all’aumento dal 2012.
Raúl ha visitato l’officina dove si riparano i motori, di uso militare e civile; le fabbriche dei circuiti stampati  e di strumenti ottici e i laboratori di elettronica.
Il Presidente cubano ha indagato sulle produzioni destinate alla popolazione, tra le quali la lampade LED e le tegole per i tetti.
Su questo è stato informato che dal settembre scorso l’impresa militare ha consegnato al Ministero del Commercio Interno un milione 648. 552 metri quadrati di tetti, cioè  433.830 tegole tutte per i danneggiati dall’uragano  Irma.
A proposito delle lampade LED, con un’alta domanda per permettere un risparmio di energia elettrica del 50% ed avere maggiori capacità d’illuminazione, ha saputo che l’anno scorso ne sono state prodotte circa un milione 800.000 e circa il 79% è stato venduto alla popolazione.
Il paese è lontano comunque dal poter soddisfare la domanda nazionale e si preparano nuovi investimenti per contribuire ad ampliare queste capacità.
Il percorso di questa impresa militare dà continuità a quello realizzato di recente in altre imprese a Camagüey e a  Santiago di Cuba.
L’agenda di lavoro nell’occidente della provincia ha compreso anche una visita alla scuola Militare Camilo Cienfuegos, durante la quale il Generale d’ Esercito ha parlato con alcuni studenti.
L’istituaione, nella quale sono state unificate le scuole militari dei municipi  Cotorro, Guanabacoa e Güines, oggi hanno circa 600  «camilitos» iscritti provenienti dalle province di L‘Avana e  Mayabeque e dal municipio speciale dell’ Isola della Gioventù, numero che crescerà nel prossimo anno scolastico e che per questo conta su installazioni docenti, sportive e ricreative in ottime condizioni.
Raúl ha visitato alcuni laboratori dove s’impartivano lezioni di biologia, ed ha parlato con diversi alunni e professori, ha indagato i loro luoghi di provenienza, gli sports che praticano e l’orario docente. Inoltre ha commentato avvenimenti relazionati alla storia di Cuba.
Prima di andarsene è stato testimone del buono stato dei blocchi docenti, del poligono per la pratica militare e l’anfiteatro, installazioni molto accurate che completano questa bella scuola.
 Durante tutto il percorso, Raúl è  stato accompagnato da José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba; Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri; Ricardo Cabrisas Ruiz, il generale di Corpo d’Esercito Leopoldo Cintra Frías e il vice ammiraglio Julio César Gandarilla Bermejo, titolari di Economia e Pianificazione, delle Forze Armate Rivoluzionarie e del Ministero degli Interni rispettivamente, così come da dirigenti dell’Unione dell’ Industria Militare. ( Traduzione GM – Granma Int.)