ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Santiago de Cuba.- La nuova Casa del Miele ha aperto le sue porte vicino a Piazza di Marte, in un popoloso spazio pubblico di questa città che si rianima con nuove entità di servizi gastronomici e di prodotti.
Dove c’erano alcune  vecchie officine, all’angolo con calle Aguilera, oggi esiste un locale con l’aria condizionata e aree dove ci si può sedere, che offre una varietà di prodotti elaborati partendo dal miele e dai suoi derivati, messi in commercio nelle due monete che circolano nel paese.
 Vi si trova lo champoo senza sale con ammorbidenti  per i capelli, saponi, miele in differenti formati (anche le  minidosi), vino, e le miscele Propomiel, Propoforte, Panmiel, Apiasmin, in forma di sciroppo.
Questi ultimi prodotti hanno proprietà per la salute umana come complementi nutritivi e ricostituenti per il loro alto valore, con azioni antibatteriche, anti ossidanti, per combattere lo stress, la stanchezza fisica e l’anemia, per citarne alcune.
L’orario di apertura è dalle nove di mattina alle ventuno.
«La totalità dei prodoti è confezionata a L’Avana e ci sono progetti per incrementarli», ha spiegato alla ACN Pablo Columbié, uno dei dirgenti dell’ Unità delle Imprese di Base Apícola di Santiago de Cuba.
 Con questa sono due le Case del Miele nel paese, gestite dall’Impresa
Apícola. L’altra si trova nella capitale, ha informato  Columbié ed ha segnalato che l’uso del miele va fatto in maniera preventiva e serve per alleviare le influenze, i processi respiratori e circolatori e a guarire le ferite.
«È raccomandabile che ogni mattina appena alzati si consumi un cucchiaio di miele per le sue bontà naturali»,  ha consigliato ancora. (Traduzione GM - Granma Int.)