ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

LA PAZ.– Il presidente della Bolivia, Evo Morales, ha offerto il bilancio sulla gestione del suo governo nell’anno scorso e le sfide principali per il 2018, durante la lettura della relazione davanti all’Assemblea Legislativa Plurinazionale

Nella celebrazione dell’ottavo anniversario della costituzione del paese come Stato Plurinazionale, Evo ha sottolineato tra i principali passi avanti l’integrazione dei 36 popoli e delle nazionalità nei distinti livelli del Governo, per eliminare cosi una discriminazione razziale di 180 anni.

Durante l’intervento il mandatario ha messo in risalto le conquiste del paese in materia di salute e di educazione come parte delle trasformazioni sociali della Rivoluzione Democratica e Culturale iniziata 12 anni fa, e in questo senso ha riconosciuto gli incrementi e la professionalità dei maestri così come l’aumento del numero delle scuole nel territorio nazionale.

In relazione alla salute, Evo Morales ha detto che nel 2017 il paese

contava con più di 3000 policlinici e che è aumentato in maniera considerevole il numero degli strumenti e degli apparecchi per esercitare la professione.

Il presidente ha anche indicato la diminuzione del tasso di mortalità infantile che si è ridotto della metà. L’indice oggi è di 24 morti per ogni mille nati vivi. ( Traduzione GM - Granma Int.)