ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Raúl ha visitato le officine ed ha visto le produzioni che si realizzano nell’impresa per coprire le necessità della difesa del paese e dell’economia nazionale Photo: Estudio Revolución

SANTIAGO DI CUBA.– Dopo aver partecipato alla cerimonia militare di trasferimento e inumazione di diversi combattenti del III Fronte Mario Muñoz, il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz ha visitato le Officine dell’Impresa Militare Industriale «Desembarco del Granma» di Santiago de Cuba, come parte di un’agenda di lavoro che sta realizzando in questi giorni nell’oriente cubano.
I dirigenti dell’impresa santiaghera fondata nel febbraio del 1961, hanno spiegato a Raúl i dettagli delle produzioni principali che si realizzano lì, destinate soprattutto al settore auto motore con l’obiettivo di supplire le necessità della difesa del paese e dell’economia nazionale.
Lì si progettano, disegnano e costruiscono i mezzi di strasporto, i carri blindati, le macchine e gli strumenti per l’agricoltura, tra le varie cose.
L’impresa che negli ultimi cinque anni ha realizzato i suo obiettivi principali, è eccellente nella riparazione dei camions delle Linee Maz, Kamaz e Kraz, così come nella fabbricazione e nel recupero dei pezzi di ricambio, tutti  lavori che sostituiscono le importazioni e generano entrate.
Il Presidente cubano ha visitato le officine dell’installazione, con  José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del Comitato Centrale del Partito; Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri e latrmemebri del  Burò Politico, Capi delle FAR e del Minint, e il segretario del Partito nella provincia, Lázaro Expósito Canto.
Durante il percorso Raúl ha conosciuto le diverse linee che si sviluppano, relazionate con prodotti per la pulizia  e l’igiene, di alta domanda tra la popolazione, di mobili per la casa, porte d’alluminio e pezzi di fibra di vetro per le carrozzerie dei veicoli.
Durante l’incontro con i dirigenti dell’impresa di Santiago e dell’Unione delle Industrie Militari, Raul ha risaltato le riserve che restano, non sfruttate, nell’ economia del paese per sostituire le importazioni  e generare maggiori entrate nell’Isola. Poi ha segnalato l’ alta preparazione degli ingegneri e degli operai di questo tipo di fabbrica, che sono capaci d’ottenere produzioni di alta qualità e di forte domanda. (Traduzione GM - Granma Int.)