ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Cubaminrex

Il Ministero delle Relazioni Estere della Repubblica di Cuba, condanna energicamente le dichiarazioni razziste, denigranti e volgari del Presidente degli Stati Uniti d’America, su Haití, El Salvador, e Stati africani e di altri continenti, nel corso di un negoziato sul programma migratorio conosciuto como DACA, che si è svolto nella Casa Bianca giovedì 11.
Queste dichiarazioni piene di odio e di disprezzo producono indignazione nel popolo cubano, orgoglioso dell’apporto che i nazionali e i loro discendenti di diverse latitudini, soprattutto africani e haitiani hanno dato dal momento stesso in cui si è forgiata la nostra nazionalità.
Cuba si somma al forte disprezzo che hanno provocato quelle dichiarazioni in tutto il mondo e soprattutto nei paesi del sud.
Il Ministero delle Relazioni Estere esprime la sua più forte solidarietà a tutti i paesi offesi.
L’Avana. 12 gennaio del 2018
60º Anno della Rivoluzione  (Traduzione GM - Granma Int.)