ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Velázquez, Amhed

Cuba è divenuta di nuovo la capitale dell’integrazione  Latinoamericana e dei Caraibi, in una giornata marcata dai festeggiamenti per il 13º  anniversario dell ALBA-TCP, la realizzazione  del XVI Consiglio Politico del blocco e la chiusura di un  incontro intergovernativo tra Cuba e il Venezuela.
Rinforzare l’unità al di là delle differenze che ci separano e lottare per un futuro migliore per la regione sono stati i temi centrali dei tre eventi.
Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri e  Nicolás Maduro, presidente del Venezuela, hanno guidato, nel Palazzo delle Convenzioni nella capitale cubana, un altro anniversario dalla creazione dell’allora  Alternativa Bolivariana per i Popoli di  Nuestra America; oggi chiamata Alleanza Bolivariana per i Popoli di  Nuestra America-Trattato di Commercio dei Popoli  (ALBA-TCP).
La proposta sorse per  iniziativa del Comandante in   Capo  Fidel Castro e del leader venezuelano Hugo Chávez, come alternativa di fronte all’Area di Libero Commercio per le Americhe, proposta dagli Stati Uniti.
Nello stesso tempo si è svolto il XVI Consiglio Politico del blocco,  che ha contato con la presenza di otto  ministri, vari viceministri e segretari generali, senatori e alti rappresentanti dei  paesi membri.
Durante l’inaugurazione, il cancelliere cubano Bruno Rodríguez, ha detto che i punti centrali dell’incontro hanno girato attorno alle analisi dei cambi della situazione internazionale, gli eventi meteorologici che hanno colpito i Caraibi    e l’incremento degli attacchi dell’oligarchia e dell’imperialismo contro i processi progressisti.
Ugualmente, l’ ALBA continua a ratificare i suoi principi e i valori della fondazione, ha aggiunto il Cancelliere cubano che si è riferito all’indurimento della guerra non convenzionale contro il Venezuela.
Senza dubbio, ha affermato, la nazione  bolivariana va avanti con il suo progetto, e  ha fatto i suoi complimenti per la vittoria nelle recenti elezioni  municipali.
Nel pomeriggio è stata adottata una Dichiarazione Finale che ha raccolto le posizioni accordate su diversi temi.
Il terzo degli eventi è stato il termine della  XVIII Riunione della Commissione Intergovernativa del Convegno Integrale di Cooperazione  Cuba-Venezuela.
Durante la riunione e  con la presenza di Rodrigo Malmierca, ministro del Commercio Estero e l’ Investimento Straniero  e di Jorge Arreaza, cancelliere del Venezuela, è stato approvato il  Piano di Cooperazione per il prossimo anno, che comprende un totale di 27 progetti raggruppati in 9 programmi.
Nella giornata è stato ratificato l’impegno dei paesi della regione con il Proclama dell’America Latina e dei Caraibi come Zona de Paz, adottata durante il II Vertice della  CELAC,  realizzato a L’Avana tre anni fa. ( Traduzione GM -- Granma Int.)