ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

La permanenza quasi stazionaria del fronte freddo numero tre della presente stagione  invernale sulla regione orientale, ha provocato numerose forti piogge da Camagüey a Guantánamo, che sono divenute forti e intense in alcune località, soprattutto nelle zone della costa nord di Holguín e nelle aree  montagnose.
Según la información ofrecida a Granma por el Il master in Scienze  Gabriel Trujillo, del Centro dei Pronostici dell’Istituto di Meteorologia,  ha detto a Granma che le maggiori precipitazioni riportate nelle ultime 24 ore, sino alle 8 di lunedì  mattina sono avvenute a  Telecorreo Naranjo Agrio con 246 millimetri; Solís de Castro, 245 mm; Telecorreo Calabaza, 216,7; UEB Moa, 175; El Infierno, 136,8; Telecorreo Sagua de Tánamo, 133,0; e Derivadora de Moa, 129; tutti in Holguín, oltre ai  101,6 riportati nel Telecorreo Santa Rita, in provincia di Granma.
Mentre la persistenza delle precipitazioni marcava le condizioni del tempo in questa parte dell’arcipelago cubano, nell’occidente del paese le temperature  sono scese in maniera notevole durante la mattina di lunedì 11, per l’influenza di una massa di aria secca  e fredda d’origine continentale.
Come ha  indicato lo specialista, le minime più basse sono state 9,6 gradi Celsius, a Batabanó, 9,8 a Güines e 9,9 a Jovellanos. Nella stazione di Casablanca, a L’Avana  il termometro ha marcato 17,6 gradi.

INONDAZIONI A EST DI HOLGUÍN

HOLGUÍN.– Più di 500 case sono colpite dall’inondazione e 2000 persone Sagua de Tánamo sono danneggiate dal suo impatto come parte dell’ impatto negativo delle  abbondanti precipitazioni registrate in questo municipio.
La crescita dell’acqua  verso le aree residenziali del capoluogo del territorio è il risultato dello straripamento del fiume  Sagua, che ha raggiunto l’altezza di dodici metri, sei al disotto della crescita del 1993 che provocò forti danni.
Ricardo Herrera Núñez, presidente del Consiglio di Difesa Municipale, ha detto che i danni reali vanno quantificati, in un processo da realizzare appena la situazione lo permetterà . Comunque si riportano danni alle reti elettriche e di comunicazione, così come ai sistemi di rifornimento di acqua potabile e nelle piantagioni agricole.
La maggior parte delle persone residenti nelle aree occupate dalle acque è rifugiata in case sicure di familiari o amici e sono solo un centinaio coloro che si trovano ospitati in istituzioni statali dove sono state create le condizioni appropriate.
In un incontro con  Juan Miguel Morán, vicepresidente del Consiglio  d’ Amministrazione Provinciale per la Difesa, Granma ha spauto che la crescita del fiume  Sagua riguarda anche parte del  municipio di Frank País, anche se i dati sono inferiori a quelli riportati in un  territorio vicino.
Le piogge hanno originato l’inondazione del  reparto Ecrim, nella città di Moa, motivo per cui un centinaio di persone  sono state trasferite verso locali sicuri dell’Impresa Produttrice di Nichel Comandante Pedro Soto Alba.
Nel municipio di Moa le piogge hanno provocato altri danni tra i quali la rottura del ponte nella via d’accesso al Consiglio Popolare di  Farallones, nelle montagne.
La situazione  meteorologica si segue minuziosamente nei  territori colpiti, nei quali sono attivati i Consigli di Difesa con piani efficaci per proteggere le persone e le risorse materiali. ( Traduzione GM – Granma Int.)