ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La consegna della tessera del Partito ai Cinque Eroi della Repubblica di Cuba. Da sinistra a destra Gerardo, Ramón, Tony, Fernando e René. Photo: Juvenal Balán

In un luogo così simbolico come il Memoriale della Denuncia, che testimonia tutta la storia delle minacce e le aggressioni terroristiche contro il nostro paese, dalle mani di Mercedes López Acea, membro del Burò Politico, vice presidente del Consiglio di Stato e prima Segretaria del Partito a L’Avana, i Cinque Eroi hanno ricevuto lunedi 11 la tessera  di militanti del Partito Comunista di Cuba  (PCC). Erano presenti Reinaldo García Zapata, presidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare, il colonnello Alejandro Castro Espín e familiari dei  Cinque.
«Negli anni di carcere li ha sempre accompagnati la dignità che hanno appreso dal nostro popolo e dalla sua storia ed hanno sempre avuto fiducia che la ragione e la giustizia avrebbero prevalso. Era molto difficile il ritorno  a casa, ma Fidel lo aveva promesso e Fidel aveva sempre mantenuto la sua parola.
È per questo che l’onore è più grande nel consegnare questi documenti»,  ha detto nella cerimonia  Yaquelín González López, membro del Burò Provinciale del PCC nella capitale, «perché  Gerardo Hernández, Ramón Labañino, Antonio
Guerrero, Fernando González e René González hanno sempre portato dentro questa condizione, anche se le circostanze e il dovere li avevano obbligati al silenzio».
«Si tratta di una tessera dalla quale non ci siamo mai separati,  perché  anche se non ci ha accompagnato per molti anni fisicamente, sì che l’abbiamo avuta vicina nel nostro lato sinistro e non precisamente nel taschino», ha detto Gerardo a nome dei suoi compatrioti.
«Allegria, gratitudine, ma soprattutto l’enorme orgoglio d’essere figli di questa Rivoluzione è anche sentire con cosa veniamo qui oggi, perchè si stratta del Partito erede delle idee di Martí, Gómez, Maceo, Mella, Rubén, Hart, Raúl e di Fidel, il Partito  fondamento dell’unità, che  rappresenta l’unica garanzia del futuro della Patria socialista e indipendente».
I Cinque hanno dedicato questa distinzione  ai familiari, che sono stati nella lunga lotta per la giustizia e a questo grande esercito di patrioti cubani che hanno compiuto, compiono e compiranno missioni simili e che lo fanno nel più assoluto anonimato, ed hanno ratificato la più assoluta fedeltà e impegno di compiere qualsiasi missione se sarà necessario. ( Traduzione GM - Granma Int.)