ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Estudio Revolución

SANTIAGO DE CUBA.─ Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, ha presenziato  ieri lunedì 4, la cerimonia in omaggio al leader della Rivoluzione Cubana, Comandant in Capo Fidel Castro Ruz, a un anno da quando si posero le sue ceneri nel cimitero di Santa Ifigenia, dopo un percorso per tutta l’Isola, ricevendo l’omaggio di un intero popolo.
Alle sette di mattina, quando il sole si stava alzando, si sono sentite le note dell’Inno Nazionale ed e stata rilevata la guardia d’onore a  Mariana Grajales, Carlos Manuel de Céspedes, José Martí e Fidel.
In nome del popolo di Cuba è stata offerta una corona di fiori davanti alla pietra monumentale che custodisce le ceneri del Comandante in Capo, mentre si sentivano gli accordi della melodia  “Eterno Fidel”, interpretata dalla

Più di 300.000 santiagheri, in nome del popolo di Cuba, hanno onorato il Comandante in Capo Photo: Eduardo Palomares

Banda di Musica dello Stato Maggiore Generale delle Forze Armate Rivoluzionarie.
Poi la voce di Fidel ha emozionato di nuovo, come nel maggio del 2000, durante una manifestazione in Piazza della Rivoluzione José Martí della capitale, quando ci affidò il legato del Concetto di Rivoluzione, che è divenuto un pilastro essenziale delle nostre lotte, al quale milioni di cubani hanno giurato fedeltà nei giorni memorabili delle sue esequie.
Accompagnato da vari memebri del  Burò Politico e rappresentanti delle organizzazioni di massa, Raúl  ha posto fiori bianchi in omaggio a  Fidel, all’Apostolo José Martí, al Padre della Patria Carlos Manuel de Céspedes e alla Madre della Patria, Mariana Grajales.
Prima di lasciare il cimitero, il Generale d’Esercito  ha raggiunto il Pantheon familiare che custodisce i resti dei fratelli Josué e Frank País, giovani rivoluzionari d’insuperabile coraggio, ai quali ha reso omaggio con un fiore bianco.
Al termine della cerimonia una moltitudine di popolo di Santiago è giunta sino  al cimitero Santa Ifigenia per onorare il Comandante in  Capo.  
Come gridavano in coro mentre avanzavano nell’avenida Patria  “Fidel è e starà sempre insieme ai cubani”.
Ricordarlo in questo modo a un anno dalla sua scomparsa  fisica è il miglior omaggio. ( Traduzione GM – Granma Int.)