ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

RODAS, Cienfuegos.– Numerosi denti fossili corrispondenti a pesci che abitarono nel passato geologico di Cuba, sono stati scoperti come parte delle investigazioni   paleontologiche realizzate a Rodas dallo specialista Carlos Rafael Borges Sellén, attivo membro della Società Geologica di Cienfuegos.
In una  dichiarazione  a Granma, Borges Sellén ha affermato che si tratta precisamente di quaranta denti  che appartenevano a pescecani di diversa grandezza, scoperti tra marzo e novembre in crepe e cavità della fattoria   Castellanos, a cinque chilometri da Rodas, ai margini del fiume  Damují.
Lo specialista ha rivelato che i canini degli squali preistorici sono stati scoperti tutti in un’area di meno di 20 metri quadrati e questo dimostra la ricchezza di un giacimento di fossili nel cui raggio sono stati localizzati anche frammenti di placche con denti di razze e di una specie che si sta studiando.
Il livello di conservazione di diversi denti fossili ha permesso l’identificazione di specie di pescacani del genere Isurus (con denti); Hemipristis (con denti serrati ) e Hexanchus Sp.
L’investigatore ha informato che uno studio parallelo delle rocce raccolte nello stesso luogo ha dato la possibilità al suo collega  Luis Alberto Arano Ruiz, di scoprire la presenza di  Crinoidi, una specie di gigli di mare ramificati appartenenti alla famiglia degli  Equinodermi,  che viveva nel fondo dei mari primitivi.
Le rocce che contengono queste interessanti scoperte sono parte della formazione Rodas e appartengono all’Eocene inferiore.
Hanno un’antichità di 55 milioni di anni.
In quella tappa geologica si svilupparono differenti ambienti marini e pesci come i pescecani manta, che proliferavano dato che non esistevano i grandi rettili marini che li cacciavano. ( Traduzione GM – Granma Int.)