ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Prima di votare è dovere degi elettori controllare le biografie dei candidati - Photo: Dunia Àlvarez Palacios

«…L’elezione rivoluzionaria nel nostro paese non è per eleggere persone note, ma per eleggere gente di merito, gente di qualità, gente capace, gente patriottica, gente rivoluzionaria…» /
/Fidel Castro Ruz/

Il programma generale delle elezioni prevede tra le attività di controllo del processo elettorale, lo sviluppo dela prova dinamica che si svolgerà il prossimo 19 novembre.
Con questo esercizio si mettono n pratica i mezzi, i meccanismi e le strutture elettorali per garantire tutte le condizioni ed evitare contrattempi il giorno delle votazioni .
«Si tratta, ha spiegato a Granma  Tomás Amarán Díaz, vicepresidente della Commissione Elettorale Nazionale (CEN), di attivare e verificare il sistema di lavoro previsto per le elezioni nel suo insieme. La prova inizia alle 7 di mattina con l’apertura dei 24.300 seggi elettorali di tutto il territorio nazionale.
In quel momento si mobilitano 1255 commissioni elettorali di circoscrizione così come le altre strutture a livello di municipio, provincia e paese, e tutti i membri devono occupare i loro posti di lavoro.
Comincia allora la prima fase dell’esercizio che si estende sino alle 9.00 circa e comprende l’esame dei mezzi di comunicazione, la telefonia fissa e mobile, e le alternative pianificate nelle zone di silenzio. Ossia, ha aggiunto Amarán Díaz, i  radio amatori,  i vincoli e le opzioni di trasporto, dato che esistono luoghi davvero impervi».
«Si vuole fare una verifica generale della composizione e la partecipazione dei membri delle strutture elettorali, delle  condizioni dei seggi, l’illuminazione e l’esistenza dei simboli patriottici, dei mezzi tecnici, del sistema informatico e la disponibilità dei materiali destinati al lavoro  nei seggi: i modelli, le schede e lee altre risorse».  
«Conclusa la prima tappa della prova, si emette un rapporto sula qualità e la quantità alla CEN la cui informazione deve fluire dai seggi a tutte le strutture e riflettere le voci principali. Poi ,  ha segnalato  Tomás Amarán, si prevede un saggio generale delle elezioni.  I seggi e le commissioni a tutti i livelli utilizzeranno dati fittizi. Si ripartiranno 50 schede elettorali per seggio, con caratteri equivalenti ai nomi dei candidati e si simuleranno i possibili casi che possono avvenire nelle elezioni, perchè non esistano imprevisti.
Vogliamo che le autorità elettorali analizzino le situazioni che si possono presentare e che questo serva da addestramento, come un riassunto di tutta la preparazione precedente. Abbiamo svolto un lavoro molto intenso di preparazione e questa è una prova pratica  e integrale che permette di valutare tutto il personale coinvolto con la realizzazione delle votazioni, eccetto gli elettori e i pionieri. È un giorno di lavoro forte, perché vogliamo che la prova sia il più simile possibile alla realtà.
Inoltre, ha aggiunto, saranno attivi nei municipi i gruppi di ricevimento e controllo delle informazioni che lavoreranno come si spera faranno poi nel giorno delle elezioni.  Parteciperanno anche gli informatici, i collaboratori e gl autisti… ».
«Alle  12:30 deve terminare la prova, indica  il   vice presidente de la CEN. Da lì le autorità elettorali devono lavorare con agilità insieme agli organismi corrispondenti nelle distinte demarcazioni per risolvere in maniera immediata  le insufficienze  incontrate».
«La preparazione sicura di tutto il processo è stata sistematica, ma nonostante tutto si possono presentare irregolarità la cui soluzione prima della data delle elezioni, va comunicata alla CEN».
Tomás Amarán ha sottolineato che la settimana precedente le elezioni dei delegati alle assemblee municipali del Potere Popolare che si realizzeranno il prossimo 26 novemebre, saranno dedicate a correggere puntualmente  in ogni luogo i problemi identificati durante la prova dinamica.
Ugualmente si puntualizzeranno le emissioni di ogni struttura, sia delle autorità - circa 200.000 in tutto il paese-  come del personale d’appoggio e si concluderà il processo di preparazione dei membri dei seggi ( Traduzione GM – Granma Int.)