ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
La “Ciénaga de Zapata”, ubicata nel centro sud di Cuba, occupa tutta la penisola con lo stesso nome ed è la più grande palude del paese e dei Caraibi. - Photo: Elio Delgado.

CIÉNAGA DE ZAPATA.–La radicata certezza  che per proteggere le risorse  naturali si deve approfondire la loro conoscenza e la cultura ambientale, è l’idea al centro del Simposio Internazionale Humedales 2017 che si svolge da lunedì 6.
Auspicato dalla delegazione provinciale del Ministero di Scienza, Tecnologia e Ambiente (Citma), partecipano all’incontro  esperti di varie nazionalità con il proposito di scambiare esperienze sul maneggio e la conservazione degli eco sistemi e in particolare come curare e proteggere la salute ambientale della Penisola de Zapata, la più grande e meglio conservata palude dei Caraibi insulari.
Secondo gli esperti del CITMA nel territorio in questa occasione il Simposio apprezza i vantaggi dei servizi eco sistemici e la valutazione di beni e servizi, oltre a toccare altre tematiche come il maneggio delle acque nelle conche idrografiche.
Il Simposio è iniziato con una conferenza magistrale offerta del noto ecologista  Rudolf de Groot, che ha parlato di come coordinare gli sforzi per amministrare i servizi degli ecosistemi in tutte le scale, un fatto sostanziale da considerare per la conservazione e la gestione sostenibile.
Un altro tema trattato nella giornata ha a che vedere con le torbiere della costa veri tesori occulti, come hanno precisato gli specialisti.
Gli investigatori approfittano abilmente di questo incontro per condividere pareri sullo squilibrio idrico, il principale problema ambientale della Ciénaga de Zapata, e della maniera molto speciale della Tarea Vida su come mitigare gli impatti del cambio climatico in una regione vulnerabile ai suoi effetti.
Questo paradiso naturale fa parte di  due categorie onorifiche internazionali, quella di Riserva della Biosfera,  assegnata  dalla Unesco, e quella di Sito Ramsar, convenzione relativa alle paludi, di portata internazionale.
Da lì l’importanza di concordare nel modo più sensato possibile lo sviluppo socio economico con fini di conservazione della  Ciénaga, come sostiene la comunità scientifica locale. ( Traduzione GM – Granma Int.)