ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

SANTIAGO DI CUBA.– Gladys Bejerano, vicepresidente del Consiglio di Stato e Controllore Generale della Repubblica ha detto agli studenti universitari di questa città: «Vengo a ringraziarvi per la partecipazione e a rendervi conto del nostro lavoro, ed è un onore per me».
La dirigente, membro del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba guida la 12ª verifica nazionale al controllo interno, che effettua nel paese più di 300 azioni tra le quali 339 ispezioni in sviluppo e 22 verifiche che cominceranno alla fine del mese di novembre.
Nell’Università d’Oriente, la Bejerano  ha segnalato che in Santiago di Cuba si è lavorato molto sull’auto controllo.
Inoltre ha ringraziato la Federazione Studentesca Universitaria e il Ministero di Educazione  Superiore per la partecipazione al processo nel quale gli studenti hanno mostrato una preparazione  e un interesse enorme, in modo che si possono affidare loro non solo lavori contabili, ma altri più complessi come la revisione dei contratti in compagnia dell’auditore.
Partecipano alla verifica nazionale  958 studenti di Economia e Diritto, guidati fondamentalmente da 3200 specialisti tra i quali 2231 auditori e supervisori.
Gladys Bejerano a incitato a far sì che i giovani sentano che questo lavoro è utile per la loro formazione e che intervengano nei dibattiti quando si riuniscono gli esperti.
Poi ha sottolineato l’importanza di quattro programmi di auditoria: inventari, conti pendenti da incassare e da pagare, uso del combustibile e  pagamenti al settore privato così come la missione del Comitato di Normalizzazione per i magazzini dei prodotti chimici ( Traduzione GM – Granma Int.)