ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
L’ accordo è stato firmato dall’ambasciatore italiano e dalla rappresentante del PMA nell’Isola. Photo: del autor

Il governo italiano ha realizzato ieri giovedì 27 una donazione di 500.000 euro (530.000 dollari) al Programma Mondiale per l’Alimentazione (PMA), in appoggio ai programmi  nutrizionali in Cuba.
L’accordo è stato firmato dall’ambasciatore d’Italia in Cuba,  Andrea Ferrari, e dalla rappresentante del PMA nell’Isola, Laura Melo.
I fondi sono destinati al rafforzamento del piano nazionale di prevenzione e controllo delle anemie attraverso l’assistenza alle donne in gravidanza, alle madri che allattano, a bambine e bambini minori di cinque anni.
L’ambasciatore ha affermato di sentirsi molto soddisfatto con la collaborazione tra l’Italia e il PMA di Cuba ed ha assicurato che l’intenzione è continuare a sviluppare e approfondire progetti di cooperazione bilaterale con il governo cubano.
«La sicurezza alimentare rappresenta un settore d’azione prioritario per la Cooperazione di Sviluppo, dell’Italia in Cuba, ed è molto opportuno continuare a lavorare in questo settore anche con i nostri soci a livello di cooperazione multilaterale», ha affermato Ferrari durante la cerimonia delle firme dell’ accordo.
Laura Melo  ha segnalato l’importanza di questo contributo per le attività che il PMA realizza, con l’intenzione d’aiutare Cuba a realizzare le sue priorità nutrizionali e di sicurezza alimentare. ( Traduzione GM - Granma Int.)