ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
50º Anniversario della morte del Che Photo: Tomada de la televisión

La pioniera Leyanis Águila, della scuola media Fe del Valle, a Santa Clara, ha detto durante la manifestazione che si sente orgogliosa perchè suo papà  quando era bambino  accompagnava suo nonno nei lavori di costruzione di questo bel monumento al quale il popolo di Villa Clara ha contribuito notevolmente.
«Sono una pioniera che a soli 14 prova la soddisfazione d’essere cubana e d’essere nata in questa gloriosa terra bagnata dall’eroismo e piena di uomini valorosi come il Che. Non ho avuto l’onore di conoscerlo fisicamente, ma la suo ineguagliabile opera rivoluzionaria, per me e come per tutti i pionieri cubani, è un esempio da seguire», ha segnalato.
Leyanis ha aggiunto che: «I suoi desideri nel modello dell’uomo nuovo che voleva creare, sono stati l’impegno della nostra Rivoluzione e dei suoi leaders, e per questo i pionieri diciamo grazie, perchè abbiamo i benefici e le opportunità uniche al mondo d’avere un’educazione e una sanità gratuite, dove nonostante le difficoltà economiche che il brutale blocco imperialista c’impone, nessun bambino nè cittadino cubano resta senza protezione. Siamo ascoltati e soprattutto possiamo sorridere con la tranquillità di vivere in una società in pace».
«In questa piazza, sotto lo sguardo fermo del Che e del suo distaccamento di rinforzo e l’eterna presenza di Fidel, ratifichiamo il nostro impegno d’essere fedeli alla nostra Rivoluzione, di difenderla perennemente con lo studio e il lavoro, il sacrificio, la disciplina, e con la sincerità che deve caratterizzare tutti i pionieri della nostra generazione», ha sottolineato.
La pioniera ha aggiunto che: «Anche se il Che e Fidel non sono qui tra noi restano uniti nel pensiero e nell’azione di ognuno dei cittadini diVilla Clara. Le loro idee vivono e vivranno eternamente; i momenti storici non saranno gli stessi ma sì le ispirazioni», ha riferito.
«In questa piazza colma di folla, che è stata testimone d’impegni con la Rivoluzione, ti diciamo Guerrigliero, che continueremo a portare risultati e solchi che germino. Le nostre aule continueranno ad essere colme di speranze e non ci sarà riposo Che Guevara… La lotta per una società più giusta continua e non daremo nulla all’imperialismo. Con la forza, l’energia e l’impegno che abbiamo appreso dal nostro eterno Fidel, quando ci chiedeva di dedicarci all’esempio del Che, diciamo con una sola voce “Pionieri per il comunismo, saremo come il Che. (Traduzione GM – Granma Int.)