ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
RAÚL CASTRO Photo: Estudio Revolución

Santa Clara si è colmata di nuovo dell’amore dei suoi cittadini e dei cubani  per  Ernesto Che Guevara, quando,  ieri domenica 8, più di 60.000 persone si sono concentrate nella piazza che porta il suo nome per rendere omaggio, a lui e ai suoi compagni di lotta nel 50º anniversario della sua morte in combattimento.
Era presente all’appuntamento il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito e Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri che pochi minuti prima dell’inizio della manifestazione politico - culturale per l’anniversario, ha reso omaggio con altri membri del Burò Politico al Guerrigliero Eroico e al Distaccamento di Rinforzo nel luogo che perpetua la sua memoria.
Le parole di Fidel nella veglia solenne, quando comunicò al popolo di Cuba la notizia della morte del Che, sono state udite ancora una volta ed hanno fatto fremere i cuori dei presenti: « Se vogliamo  un modello d’uomo, un modello d’uomo che non appartiene a questo tempo, un modello d’uomo che appartiene al futuro, vi dico di cuore che questo modello senza una sola macchia nella sua condotta, senza una sola macchia nel suo atteggiamento,  senza una sola macchia nelle sue azioni, questo modello è il Che.
Se vogliamo esprimere come desideriamo che siano i nostri figli, dobbiamo dire con tutto il cuore di veementi rivoluzionari “Vogliamo che siano come il Che!”

Photo: Estudio Revolución

E questo è precisamente il giuramento fatto da 50 bambini che durante la commemorazione hanno ricevuto il fazzoletto azzurro che li conferma membri dell’Organizzazione dei Pionieri José Martí.
Leyanis Águila, alunna di terza media e  Sara Mary Vega, alunna del liceo, sono intervenute nella manifestazione a nome delle nuove generazioni che sono cresciute con l’esempio di Che Guevara ed hanno l’enorme responsabilità d’andare avanti con uno dei suoi maggiori legati: la Rivoluzione.
Gli artisti del territorio hanno offerto nella giornata un continuo omaggio dall’ arte, interpretando canzoni e poesie dedicate a Che Guevara.

Photo: Estudio Revolución

Hanno partecipato alla cerimonia membri del Burò Politico del Partito, della Segreteria del Comitato Centrale e vicepresidenti del Consiglio di Stato e dei Ministri.
Inoltre dirigenti del Partito, dello Stato e della gioventù, di organizzazioni di massa, delle FAR, del Minint e altri.
In forma speciale erano presenti i familiari del Che e di altri combattenti morti in Bolivia, con una rappresentazione dei combattenti delle colonne d’invasione. ( Traduzione GM – Granma Int.)