ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il Centro dei Pronostici dell’Istituto di Meteorologia, ha informato che queste condizioni possono provocare inondazioni costiere nelle zone basse dei territori citati includendo il malecón di Baracoa.
Come suggeriscono  il modelli e pronosticano gli specialisti, questa traiettoria prevista che Maria seguirà, allontanerà abbastanza il suo occhio centrale da Cuba e si spera che oggi giri di più in direzione nord -nord -ovest per entrare gradualmente sopra le acque dell’Atlantico occidentale.
Ieri Puerto Rico è stata colpita molto duramente e poi il ciclone si è indebolito entrando sopra la terra e la sua potenza è scesa a categoria 2.  
Alle sei del pomeriggio di mercoledì i suoi venti massimi erano a 175 Km. l’ora, mentre la sua pressione minima centrale era scesa a 957 ectopascal.
Nella notte di martedì, quando era categoria 5, il valore di questa variabile era sceso a  909 ectopascal, la decima cifra più bassa di pressione atmosferica registrata per un uragano in tutta la conca dell’Atlantico tropicale. ( Traduzione GM – Granma Int.)