ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Tomada de la televisión

«Arriviamo a questo 26 di Luglio con risultati che spiccano nell’industria mineraria e nella pesca, nella salute e nello sport, conquiste che fanno del nostro sistema socialista il più giusto del mondo», ha segnalato in questa mattina del 26 di Luglio lo studente della facoltà di medicina dell’Università Ernesto Che Guevara, durante la cerimonia per il Giorno della Ribellione Nazionale, a Pinar del Río.
«Il nostro popolo è soprattutto un popolo di mambí, che è come dire un popolo valoroso e colto, cioè un popolo libero», ha detto.
Poi ha aggiunto che attualmente ci sono centinaia di medici di questa città che realizzano missioni internazionaliste e più di 3000 studenti che studiano specialità delle scienze mediche.
Poi ha sottolineato l’appoggio al popolo del  Venezuela, ed ha condannato le nuove misure del governo nordamericano contro Cuba, che ha definito poco intelligenti.
«I giovani universitari, ha detto, non tradiremo mai Fidel e la Rivoluzione!  La nostra generazione è una degna seguace della generazione della Moncada e  di Girón  e darà il suo sangue in difesa del nostro paese se sarà necessario», ha concluso. (Traduzione GM – Granma Int.)