ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Raúl ha presieduto la cerimonia del giuramento dei nuovi ambasciatori di Cuba Photo: Estudio Revolución

Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, primo sgcretario del Comitato Centrale del Partito Comunista di Cuba e Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri,  ha presieduto nel Palazzo della Rivoluzione, la cerimonia di giuramento dei 38 nuovi ambasciatori  cubani, designati  per realizzare missioni nel servizio estero.
Rogelio Sierra Díaz, viceministro delle Relazioni Estere  (Minrex), ha detto ai nuovi capi delle missioni diplomatiche che come rappresentanti di Cuba di fronte ad altri governi e popoli, costituiscono un’avanzata nella difesa del nostro paese e come tale devono essere esempi di fermezza ideologica, modestia, valore e dignità.
Ugualmente li ha esortati a lavorare con più entusiasmo, intelligenza e attaccamento alle norme e alle regole stabilite, così come a mostrare intransigenza di fronte al mal fatto, mantenendo uno stretto controllo e la pianificazione del lavoro proprio e di quello dei subordinati.
Sierra Díaz ha sottolineato  l’influenza di Fidel Castro, artefice e fondatore della politica estera cubana,  che con la sua intelligenza e capacità di revisione ha contribuito a costruire il prestigio internazionale della Patria.
Il viceministro ha segnalato che nel mezzo di un contesto nazionale e internazionale complesso come quello attuale, la sfida per questo gruppo è vincere le avversità e avere fede nel trionfo, e si è riferito al dovere di contribuire, dalle rispettive cornici d’operazione, all’implementazione delle Linee per l’attualizzazione del modello economico e sociale cubano, e con la difesa del Proclama dell’America Latina e dei Caraibi come zona di pace tra le priorità.  
A nome dei nuovi ambasciatori che hanno firmato il giuramento, Josefina
Vidal Ferreiro,  ha indicato l’alto onore che rappresenta questa missione, l’impegno e la responsabilità con la continuità della tradizione diplomatica rivoluzionaria.
I capi designati delle missioni hanno detto quanto significa per ognuno di loro rappresentare il paese e il popolo cubano nell’ambito internazionale.
Saylín Sánchez ha commentato che è la sua prima nomina come ambasciatrice e che questa opportunità che le viene data è una mostra della fiducia che ha la diplomazia nei giovani, per sviluppare compiti  importanti. 
Elio Rodríguez  ha riferito che Cuba può contribuire all’integrazione latinoamericana, perché è  un paese rispettato  in tutti i continenti per la sua storia, la solidarietà a l’internazionalismo, la cui voce è sempre ascoltata.
Nell’occasione sono stati decorati con la medaglia commemorativa 60º Anniversario delle Forze Armate Rivoluzionarie, cinque funzionari del Minrex che hanno realizzato il lavoro d’appoggio e sicurezza per i compagni del Contingente Henry Reeve che hanno partecipato alla missione contro l’Ebola, in Africa occidentale.
Precedentemente e come parte della cerimonia, sono stati offerti fiori all’Eroe Nazionale José Martí, alla base del Monumento di Piazza della Rivoluzione.
Hanno partecipato alla cerimonia membri del Burò Politico e del Consiglio dei Ministri, dirigenti del Partito, rappresentanti della direzione del Minrex e familiari dei nuovi capi  designati delle missioni diplomatiche. ( Traduzione GM Granma Int.)