ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Ismael Batista

Più di  400 delegati di Cuba, Argentina, Spagna, Messico e Panama partecipano al IV Festival Internazionale delle Comunicazioni  Sociali, inaugurato nel Palazzo delle Convenzioni della capitale.
Rosa María Pérez Gutiérrez, presidente nazionale dell’Associazione  Cubana dei Comunicatori Sociali,  ha segnalato che l’incontro ha l’obiettivo di dialogare professionalmente dalle differenti discipline  della comunicazione, partendo dalla dissertazione e la presentazione di studi in ambito nazionale e straniero.
«Inoltre desideriamo partecipare con la conoscenza, per non disperdere la rotta che ci siamo proposti e concettualizzare bene i processi che indicano i cambi dell’ epoca», ha detto.
La presentazione di progetti, con proposte contro egemoniche, dimostra la maturità professionale che dalla cultura audiovisiva e dalla capacità strategica identifica le pratiche cubane che trascendono per il loro significato e simbolismo e evidenziano il cambio che si produce con l’accesso alla tecnologia e al desiderio di fare, per il miglioramento umano.  
«Affrontiamo un mondo complesso, un nuovo concetto culturale aperto per le tecnologie della comunicazione, per ora ingovernabile e incalcolabile, ma abbiamo la volontà di continuare ad avanzare mostrando, riconoscendo e apprendendo, mediante i dibattiti che si svolgono qui», ha aggiunto Pérez Gutiérrez.
Questi dibattiti riguardano l’importanza delle investigazioni per il successo delle campagne di tecnica di mercato, la politica e il piano di comunicazione interna nelle organizzazioni, le relazioni pubbliche negli scenari attuali, la pianificazione strategica nella comunicazione di bene pubblico, tra le altre voci. ( Traduzione GM – Granma Int.)