ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’AVANA.– Intense giornate scientifiche hanno caratterizzato l’ultima sessione della IX Conferenza Internazionale delle Energie Rinnovabili, sul Risparmio dell’Energia e dell’Educazione  Energetica, nelle quali sono state realizzate conferenze magistrali e 20 relazioni.
Il presidente del comitato scientifico, Antonio Sarmiento, ha commentato a Prensa Latina che le novità dell’evento sono state le analisi delle opportunità degli affari con Cuba nel settore delle energie alternative, oltre all’elevato livello scientifico dei lavori presentati.
Sarmiento ha considerato che lo spazio creato per il negoziato è stato di speciale interesse,  dato che ha facilitato l’integrazione della cornice accademica e la sua applicazione al settore imprenditoriale, dove le entità cubane e straniere hanno offerto i loro prodotti e le possibilità. Tra queste due imprese d’assicurazioni e una cooperativa della costruzione.
L’incontro ha mantenuto le sue aree tipiche corrispondenti alle fonti rinnovabili d’energia, efficienza energetica, risparmio di energia, educazione e insegnamento.
Sarmineto, professore del Centro di Studi di Tecnologie Energetiche Rinnovabili ha detto che ogni incontro diviene più profondo, applicato e interessante, e che vi si realizzano gli obiettivi di sviluppo di questi eventi.
Tra le nazioni presenti: Ecuador, Qatar, Turchia, Nicaragua, Messico, Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Canada, Spagna, Cile, Francia, Colombia e Argentina. (PL/ Traduzione GM - Granma Int.) ´