ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’Avana.– «Cuba ha una società civile forte e organizzata, con presenza in tutti gli ambiti della vita del paese», ha assicurato  Fermín Quiñones Sánchez, presidente dell’ Associazione  Cubana delle Nazioni Unite (ACNU)
In un’intervista in esclusiva con l’Agenzia Cubana di Notizie, a proposito
dei settantanni dalla fondazione dalla ACNU, Quiñones Sánchez  ha segnalato che tra gli impegni dell’associaizone c’è anche  la somma di più organizzazioni della società civile al conglomerato di 105  con le quali lavorano, tra le quali ONG e associazioni.
L’Associazione Cubana delle Nazioni Unite è un’Organizzazione non Governativa  senza fini di lucro, che raggruppa su una base volontaria le persone naturali e giuridiche genuinamente interessate a conoscere e partecipare alla gestione delle NazioniUnite.
L’Associazione sostiene l’indipendenza e la sovranità di Cuba e il cammino intrapreso per lo sviluppo economico della nazione.
«La ACNU ha visto crescere i suoi membri perchè è nata nell’intellettualità dopo il trionfo della Rivoluzione ed ha continuato ad incorporare associazioni e istituzioni di prestigio nella società, nei centri scientifici e accademici che hanno complementato l’Associazione», ha sottolineato il presidente.
«Una delle forze della ACNU, ha aggiunto Quiñones Sánchez, è il lavoro con il resto della società civile in temi d’interesse per l’Isola nella cornice delle Nazioni Unite, come la denuncia dell’ingiustizia politica del blocco economico, commerciale e finanziario degli Stati Uniti contro Cuba e i danni provocati  al suo popolo.  (ACN/ Traduzione GM - Granma Int.)