ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Estudio Revolución

Dopo un ampio processo di consultazione popolare al quale hanno partecipato più di un milione 600.000 cubani, tra i quali militanti del PCC e della UJC, rappresentanti delle organizzazioni di massa,  così come  ampli settori della società, i membri del Comitato Centrale, riuniti nel III Plenum , hanno approvato i tre documenti rettori dell’attualizzazione del nostro modello economico e sociale  che, ha considerato il Primo Segretario, Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, “sono i documenti più studiati, discussi e ridiscussi della storia della Rivoluzione”.
Dopo aver analizzato tutte le proposte emanate da questo processo ed effettuato anche riunioni dei membri del Comitato Centrale  e dei deputati dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare in ognuno dei territori, il III Plenum ha approvato la Concettualizzazione del Modello Economico e Sociale cubano di Sviluppo socialista; le Basi del Piano Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale sino al 2030 : Visione della Nazione, Assi e settori strategici, oltre a nuove modifiche delle Linee di Politica Economica e Sociale del Partito e della Rivoluzione.
È stato reiterato che  nella Concettualizzazione del Modello Economico e Social hanno fondamenta le trasformazioni necessarie per fomentare lo sviluppo del paese e consolidare la Rivoluzione Socialista. Questo non si concepisce come uno strumento statico, ma come un indice dinamico e perfettibile in costante interazione con la pratica.
Le basi del Piano Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale sino al 2030 presentano i principi rettori per la sua elaborazione, con una messa  fuoco a lungo tempo che permetta la lenta trasformazione produttiva del paese.
Le 274 linee raccolgono le direzioni di lavoro per dare continuità al processo d’attualizzazione del modello economico e sociale.
 Il III Plenum ha accordato si sottoporre alla considerazione dell’Assemblea Nazionale la concettualizzazione del Modello e delle Linee, così come d’informare i deputati sul processo di formazione delle basi del Piano Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale sino al 2030. ( Traduzione GM – Granma Int.)