ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il governo degli Stati Uniti ha negato il visto a un gruppo di studenti cubani classificati per il gran finale del Concorso Internazionale Universitario di Programmazione dell’Associazione dei Computers, ha informato la stampa locale.
Parteciperà all’appuntamento, meglio conosciuto come Mondiale di Calcio dell’Informatica  solo un gruppo dell’Università de L’Avana e gli assenti saranno gli allievi dell’Università Hermanos Saíz Montes de Oca, dell’occidentale provincia di Pinar del Río.
Dovier Antonio Ripoll, direttore del concorso nell’area dei Caraibi, ha detto che questo gesto dimostra che nonostante l’apertura della relazioni tra le due nazioni, gli USA continuano ad impedire gli scambi, ed ha spiegato che il rifiuto è stato deciso da funzionari del Dipartimento di Stato nordamericano e comunicato allo loro rappresentazione in Cuba, ma nonostante questo, nulla potrà opacizzare il talento, la dedizione, i valori e il patriottismo degli studenti di Pinar del Río.
Ripoll ha assicurato che è ben difficile guadagnare un posto in queste competizioni e che i ragazzi di Pinar del Río, come i loro compagni, hanno fatto parte di un totale di 46.381 studenti in gara che, raggruppati in 15 squadre rappresentavano 2200 università di un centinaio di paesi, nella presente edizione.
L’incontro si realizzerà nella città di Dakota del sud dal 20 al 25 maggio e conterà con la partecipazione di un centinaio di università di 44 paesi. ( Traduzione GM - Granma Int.)