ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il software “Alejandro”  è  l’ultima applicazione per dispositivi  cellulari  sviluppata  dai professori dell’Università di Holguín,  e contribuisce  a una migliore interpretazione  dell’opera e pensiero del leader della Rivoluzione  Cubana Fidel Castro Ruz.
Yunior Portilla, professore del centro di studi di software educativo e applicazioni  docenti nell’istituzione  accadamica, ha spiegato  alla ACN  che questo progetto riunisce 12.000 documenti, tra discorsi, riflessioni, interviste e partecipazioni   effettuate dal Comandante in  Capo tra il  1983 e il 2016.
Poi ha puntualizzato che la creazione del prodotto è iniziata dieci anni fa con l’obiettivo di elaborare più di quello che permette un dizionario di termini, un insieme di idee del pensiero che permetta a chi lo consulta di analizzare ogni argomento per avere una maggior comprensione dell’opera di Fidel.
Fotografie, sintesi biografiche e storiche di avvenimenti e personaggi nelle relazioni con Cuba  e Fidel costituiscono un’altra facilità che come un Ipervincolo completa questa applicazione di tecnologia androide.
«Ora si lavora alla raccolta delle fonti dei documenti esistenti nel periodo dal 1959 al 1983, in modo che si ottenga un’integralità superiore non solo nell’opera del Comandante, ma per la comprensione di molti avvenimenti che hanno marcato la storia di Cuba in questa tappa», ha sottolineato Portilla, assicurando che il prodotto è disponibile nel portale digitale dell’istituzione, da dove lo si può scaricare gratuitamente.
Il centro di studio del software educativo è sorto nel 1995 per l’elaborazione delle applicazioni didattiche nella scuola cubana e tra i suoi progetti attuali ci sono la creazione di L’Età d’oro e il Dizionario Martiano per dispostivi mobili.
( Traduzione GM  Granma Int. )