ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Yaciel Peña

I lavoratori e il popolo cubano oggi festeggiano il Giorno Internazionale del Proletariato con molte conquiste e soprattutto molto lavoro, per continuare a costruire una società più giusta per tutti.
L’appuntamento è un impegno con il futuro, perchè la Cuba che nel 1959 decise di fare una Rivoluzione degli umili, per gli umili e con gli umili necessita intelligenza, sforzo e amore di ognuno dei suoi figli.
È un impegno con coloro che diedero la vita per vederla libera, con coloro che hanno offerto il meglio di sè nel cammino e con quelli che non sono ancora nati continuare a difendere la sua sovranità e farla crescere nazione a beneficio di tutti.
Quest’anno il 1º maggio è dedicato alla gioventù nel 55º anniversario della UJC e si ricorderà il Guerrigliero Eroico Ernesto Che Guevara, esempio di rivoluzionario, nel 50º anno della sua morte in combattimento.
Sarà un Primo Maggio con Fidel, che sarà presente in ogni cubano, che sarà nella strada in tutti coloro che hanno riaffermato il suo concetto di Rivoluzione e in coloro che nel mondo sono fedeli alle idee d’emancipazione dell’essere umano che lui ha sempre difeso. (Traduzione GM - Granma Int. )