ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

L’hotel più alto di Varadero, il IBEROSTAR Bella Vista, ha aperto i battenti ufficialmente sabato 15 aprile,  con l’ambizione di divenire il miglior hotel dell’isola più grande delle Antille, ha assicurato  il direttore generale, Juan Gabriel Pujol.
Ubicato in prima linea di una delle migliori spiagge del mondo, l’elegante resort con 827 abitazioni categoria cinque stelle, spicca per la vegetazione tropicale che lo circonda, quattro piscine,  un enorme parco acquatico e varie opzioni di gastronomia e sports.
Pujol ha richiamato l’attenzione sulla professionalità del suo staff  ed ha riconosciuto che gli stranieri che vengono a Cuba cercano l’allegria del popolo dell’Isola, e per questo, ha precisato, abbiamo cercato di rompere con la visione abituale di Varadero attraverso una decorazione minimalista in cui predomina il bianco e che solo nella facciata presenta 45 sfumature di colori.
Il giovane dirigente ha sottolineato che la IBEROSTAR ha scommesso sull’offerta gastronomica, uno dei tre pilastri del settore alberghiero.
« I nostri hotels, nella ristorazione, hanno raggiunto un livello a cui arrivano solo alcuni privati e pretendiamo di continuare ad avanzare per differenziaci », ha aggiunto.
«Abbiamo molta voglia di creare, innovare, di offrire prodotti differenti e approfittare dell’opportunità di costruire con logica. Per noi qualsiasi cliente, senza importare la  sua nazionalità, è importante. Vogliamo che nel mercato interno cubano ci conoscano e si sappia che conta con un nuovo albergo a Varadero che vuole sorprendere».
Con il IBEROSTAR Bella Vista, sono15  a Varadero  gli hoteles amministrati da questa catena spagnola nell’Isola in luoghi come L’Avana, Cayo Largo del Sur, Varadero, Trinidad e nei cayos di Villa Clara e Ciego de Ávila.
In accordo con il delegato della catena nell’Isola, Mateo Caldentey,  sperano d’amministrare 25 installazioni per il 2025. ( Traduzione GM - Granma Int.)