ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Playitas de Cajobabo. Gli abiatnti della zona hanno reso omaggio a Martí, Gómez e agli altri partecipanti alla spedizione. Photo: Jorge Luis Merencio

GUANTÁNAMO.–Il 122º anniversario  dello sbarco di José Martí e Máximo Gómez a Playita de Cajobabo, per partecipare  alla Guerra Necessaria, è stato commemorato con una manifestazione  politico - culturale davanti al monumento che  perpetua il fatto storico avvenuto  l’11 aprile del 1895.
Giovani di Imías hanno interpretato l’azzardato sbarco avvenuto alle 22.30 sotto un terribile acquazzone, al quale parteciparono altri quattro combattenti : i generali  Francisco Borrero e Ángel Guerra, il colonnello Marcos del Rosario e il capitano César Salas.
Inoltre è stato ricordato il 22º anniversario dell’omaggio del Comandante  in  Capo  Fidel Castro al Maestro e agli altri patrioti nella sabbia di Cajobabo, in occasione del centenario dell’arrivo in Patria della spedizione.
Erano presenti all’evocazione  Denny Legrá Azahares, membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito nel territorio; Emilio Matos Mosqueda, vicepresidente dell’Assemblea Provinciale del Potere Popolare  e Zenia Lores Méndez, massima dirigente politica nel municipio di Imías, al quale appartiene Playita de Cajobabo.
Otto giovani hanno ricevuto la tessera che li accredita militanti della UJC, dalle mani di  Legrá Azahares e di Aliannis Rodríguez Cobas, membri del burò  municipale di questa organizzazione politica.
In omaggio agli eroi indipendentisti è stata offerta una corona di fiori ai piedi  del monumento, poi c’è stata  l’esibizione  del cantautore  Josué Oliva e del declamatore Eldis Cuba.
«I guantanameri riaffermiamo l’impegno di mantenere in alto la bandiera innalzata dal Comandante in Capo  Fidel Castro 22 anni fa in questa spiaggia», ha detto alla conclusione la prima segretaria del Partito a Imías. ( Traduzione GM – Granma Int.)