ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Il cancelliere cubano, Bruno Rodríguez Parrilla, ha inaugurato il XV Consiglio Politico dell’Alba a L’Avana. Photo: Sergio Alejandro Gómez

«Il XV Consiglio Politico dell’Alba si svolge in tempi difficili nei quali sono necessarie lunità, l’organizzazione e la solidarietà», ha affermato a L’Avana il cancelliere cubano , Bruno Rodríguez Parrilla.
Durante l’inaugurazione del Consiglio, il ministro delle Relazioni Estere ha segnalato che «Questa è una giornata di profonda ispirazione per l’Isola, perchè si commemorano 125 anni dalla creazione del Partito Rivoluzionario di Cuba fondato da José Martí  per conquistare l’indipendenza assoluta del nostro paese e fomentare e sostenere quella di Puerto Rico».
«Il XIV Vertice dell’Alleanza Bolivariana per i Popoli di Nuestra America, ALBA, che si è svolto il mese scorso a Caracas, ha lasciato una poderosa dichiarazione che costituisce una poderosa guida d’azione per i tempi che vive Nuestra America», ha detto ancora Rodríguez Parrilla.
«Nel testo ci sono le chiavi per affrontare uniti la nuova agenda imperiale contro la regione e affrontare i pericoli che la colpiscono e che vogliono rovesciare le conquiste dei governi progressisti».
Riferendosi al Venezuela, il cancelliere cubano ha sostenuto che sembra che vi siano due paesi: da un lato quello del popolo e l’unione civico militare formata da diverse organizzazioni internazionali e regionali e dall’altro l’immagine falsa e malvagiamente fabbricata dall’Organizzazione degli Stati Americani – OSA- dai mezzi di comunicazione e le oligarchie neoliberali.
«Oltre al Venezuela, altri temi d’urgenza ci motivano, ha riferito il ministro, come l’appoggio all’Ecuador e alla sua Rivoluzione Cittadina che ha vinto nelle recentissime elezioni presidenziali e il sostegno al Nicaragua sandinista.
Vi invito a parlare di tutti questi temi e a condividere soluzioni pratiche per stabilire il Fondo d’Assistenza ai Migranti, che vuole aiutare i compatrioti in pericolo», ha affermato Rodríguez Parrilla.
«L’appuntamento a L’Avana deve servire per continuare a rinforzare l’unità e la capacità d’unione regionale, così come il processo d’integrazione di Nuestra america», ha aggiunto riportato dal sito  Cubaminrex.
Il Consiglio Politico dell’ALBA-TCP dovrà ratificare inoltre la dichiarazione finale del XIV Vertice Straordinario di Caracas e per riaffermare l’impegno dei suoi Stati membri con i precetti del Proclama dell’America Latina e dei Caraibi come Zona di Pace, adottato dalla CELAC nel gennaio del 2014. ( Traduzione GM – Granma Int.)