ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Raúl ha ricevuto dalle mani di Sucely Morfa, la medaglia commemorativa del 55º anniversario della UJC Photo: Estudio Revolución

Il Generale d’Esercito Raúl Castro Ruz, primo segretario del Comitato Centrale del Partito e Presidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri,  ha assistito alla serata di gala politico culturale per il 55º anniversario della’Unione dei Giovani Comunisti  - UJC - e il 56º dell’Organizzazione dei Pionieri José Martí , nel  teatro Karl Marx.
All’eterno giovane ribelle, che pose sempre la sua fiducia nel futuro nei pini nuovi della Patria,  Fidel Castro Ruz, e al Comandante della Rivoluzione, Juan Almeida Bosque, il Burò nazionale della UJC ha consegnato con carattere postumo la medaglia commemorativa per il 55º anniversario dell’organizzazione. Inoltre l’hanno ricevuta Raúl e José Ramón Machado Ventura, secondo segretario del Comitato Centrale del Partito e vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri e l’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione cubana.
Sucely Morfa González, prima segretaria del Comitato Nazionale della UJC, ha parlato delle pagine di gloria scritte per la gioventù cubana, tra le quali quelle della lotta contro la tirannia dei governi corrotti, lo scontro al banditismo, Playa Girón, la Crisi d’Ottobre, la battaglia delle idee, il ritorno del bambino Elián e dei Cinque Eroi.

Photo: Estudio Revolución

«Sappiamo chi siamo, dove stiamo e dove andiamo… siamo più presenti che mai. C’è la forza dei giovani nel solco, nei nostri ospedali, nella scienza, nelle aule, nella cultura, nello sport, nelle fabbriche, nelle industrie, nella difesa della Patria», ha risaltato.

Photo: Estudio Revolución

La membro del Consiglio di Stato ha sottolineato che la gioventù apporta oggi allo sviluppo  politico, sociale  ed economico del paese, ma che è necessario continuare a consolidare il nostro socialismo e rinforzare il funzionamento dei comitati di base.
«Sappiamo che non abbiamo conquistato tutto e restano molte cose da fare. La Rivoluzione è stata ed è un’opera di giovani».

Photo: Estudio Revolución

Hanno assistito alla gala altri membri del Burò Politico, della Segreteria del Comitato Centrale del Partito, delle organizzazioni studentesche e di massa, delle Forze Armate Rivoluzionarie, del ministero degli interni, dell’Associazione dei Combattenti della Rivoluzione Cubana, dei movimenti giovanili e  Max Trejo Cervantes, segretario generale dell’ Organismo Internazionale della Gioventù per Ispanoamerica. ( Traduzione GM - Granma Int.)