ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Freddy Pérez Cabrera

SANTA CLARA.– Al Guerrigliero Eroico, all’uomo che approfondì il ruolo che corrispondeva ai giovani nella Rivoluzione, è dedicata la campagna antimperialista sviluppata il 2 aprile nel complesso monumentale di Santa Clara, onorato di portare il suo nome.
Durante l’attività, che forma parte dei festeggiamenti per il 55º anniversario  dell’ Unione dei Giovani  Comunisti (UJC) e il 56º dell’Organizzazione dei Pionieri José Martí,  più di 5000 giovani di Villa Clara, Sancti Spíritus e Cienfuegos riuniti nella piazza hanno ricordato la sua figura e quella dei suoi compagni in guerriglia e al Fronte Las Villas, segnalando il suo esempio per le attuali e future generazioni.
Come parte dell’omaggio, che si svolge quest’anno e che commemora il 50º   anniversario dell’assassinio del Che in Bolivia e il 20 dell’arrivo dei suoi resti in questa città, 1 500 giovani studenti e lavoratori hanno ricevuto dalle mani della presidenza con Julio Lima Corzo e Susely Morfa González, primo segretario del comitato provinciale del Partito a Villa Clara e del Comitato Nazionale della UJC, rispettivamente, la tessera che li accredita come militanti della UJC, mentre altri 300 hanno ricevuto quella di membri del Partito Comunista di Cuba.
Inoltre c’è stata la presentazione di audiovisivi e altri materiali relazionati alla vita e all’opera di Ernesto Che Guevara, avvenimenti raccontati nelle reti sociali dai partecipanti attraverso le etichette  #UJCuba55 y #NuestroChe.
Durante il tributo, prestigiosi musicisti del paese e del territorio, come gli artisti di La Trovuntivitis, Qva Libre, l’ orchestra Anacaona, gli alunni della Scuola Vocazionale d’Arte Olga Alonso e i solisti della provincia, hanno cantato  al Che, alla Rivoluzione e all’amore in un ambiente giovanile con opzioni sportive e gastronomiche.
Il colonnello Orlando Cardoso Villavicencio, Eroe della Repubblica di Cuba, ha partecipato all’omaggio che è stato riassunto da Ronald Hidalgo, secondo segretario del Comitato Nazionale dell’Unione dei Giovani  Comunisti, che ha risaltato la fiducia dei giovani cubani e il loro ruolo nelle battaglie presenti e future della nazione. ( Traduzione GM - Granma Int.)