ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Radio Rebelde

Il Colloquio Internazionale di Gerontologia è iniziato a L’Avana con la partecipazione di rappresentanti di 15 paesi e regioni per dibattere sui diritti degli anziani nel mondo ha segnalato  Prensa Latina.
Auspicato dalla Federazione Internazionale delle Associazioni delle persone della Terza Età (Fiapa) e del Centro delle Investigazioni su  Invecchiamento, Longevità e Salute dell’Anziano di  Cuba (Cited), l’appuntamento riunisce
delegati di Francia, Italia, Spagna, Cina e Canada.
Inoltre partecipano rappresentanti delle Isole Mauricio, Regno Unito, San Martín, Martinica, Camerún, Nicaragua, Panama, Colombia, Ecuador e la nazione anfitriona.
L’incontro previsto sino al 6 aprile nel Centro delle Convenzioni di  Cojímar, a est de L’Avana, analizzerà temi come i maltrattamenti, l’isolamento, la povertà, l’accesso ai diritti, la formazione degli anziani e i badanti.
La prima giornata è stata riservata all’analisi, nella modalità di tavola rotonda, della situazione delle persone anziane in Cuba e nel mondo, oltre che alla lotta contro il loro isolamento e la solitudine.
Inoltre si sono svolti quattro seminari sulle urgenze gerontologiche, i badanti, i maltrattamenti finanziari, le influenze, l’affettività e la sessualità.
Come opzione collaterale, i delegati potranno realizzare visite guidate nella capitale al progetto sociale per  adulti con più di 60 anni nel Convento di Belén e al Cited.
A proposito dell’invecchiamento, il presidente del comitato organizzatore del colloquio, Humberto Arencibia, ha detto a Prensa Latina che Cuba è immersa in un processo di geriatria, consistente nella preparazione del personale che assiste l’anziano in una o altra maniera.
«Questo  è un fatto che corrisponde alla realtà del paese, che ha il 19.8% della popolazione invecchiata, che nel 2015 raggiungerà il 25%»,  ha informato il presidente della Società Cubana di Geriatria e Gerontologia.
La Fiapa è un’organizzazione non governativa – ONG -  creata nel luglio del 1981 con l’obiettivo di raggruppare le associazioni delle persone della terza età.
( Traduzione GM – Granma Int.)