ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Quasi un centinaio di persone hanno perso la vita per i danni provocati dalle intense piogge. Foto: Radio Huancavilca Foto: Desconocido
Quasi un centinaio di persone hanno perso la vita per i danni provocati dalle intense piogge. Foto: Radio Huancavilca

L’Avana - Cuba prepara l’invio di una brigata medica in Perú per offrire aiuti d’emergenza alla popolazione colpita dalle scroscianti piogge cadute in diverse zone del paese nelle ultime settimane.
L’Ambasciata di Cuba ha offerto alla cancelleria peruviana una brigata medica specializzata nell’assistenza in situazioni di disastri e di epidemie, che fa parte del contingente  internazionale Henry Reeve.
La brigata presterebbe il suo aiuto per un mese, formata da 11 medici, dieci tecnici, un amministrativo e un medico capo, tutti dotati di borse con medicinali e materiali che permetteranno d’ assistere le migliaia di presone coinvolte.
Gli specialisti sono pronti per viaggiare con un volo charter nel momento in cui le autorità peruviane autorizzeranno il ricevimento della brigata, ha segnalato il comunicato inviato dall’ambasciata cubana e citato da Telesur.
Nello scritto si reiterano le condoglianze ai familiari delle vittime, ai danneggiati e al governo peruviano.
Non sarebbe questa la prima volta che Cuba aiuta il Perù in situazioni di disastri naturali o crisi sanitarie, come avvenne nel caso dei terremoti del maggio del 1970 e dell’agosto del 2007.
Il Generale d’Esercito, Raúl Castro, Presidente dei  Consigli di Stato e dei Ministri ha inviato un messaggio al suo omologo peruviano, Pedro Pablo Kuczynski, offrendo le sue condoglianze per le perdite umane e materiali che il disastro naturale ha provocato.
Dal dicembre scorso fortissime piogge hanno colpito il paese sudamericano, provocando inondazioni,  facendo crollare migliaia di case e di strutture. Inoltre sono stati registrati 90 morti, 20 scomparsi e 120.890 danneggiati. ( Telesur / Traduzione GM- Granma Int.)