ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Kimmo Ladhevirta (s), Direttore Generale per le Americhe e l’Asia del Ministero dei Temi Esteri della Repubblica della Finlandia, e Alfredo Pablo Cordero (d), Presidente dell’Istituto dell’Aeronautica Civile della Repubblica di Cuba, hanno firmato un accordo di cooperazione per i servizi aerei tra i due governi nel Ministero del Transporto (Mintrans), a L’Avana. Photo: Yander Zamora

Cuba e Finlandia hanno firmato martedì 14  un Accordo di Servizi Aerei con l’obiettivo di facilitare l’incremento dell’arrivo di visitatori della nazione europea nell’Isola.
Il documento firmato a L’ Avana concede alle  linee aeree designate diritti  e permessi per l’esecuzione di operazioni nell’Isola .
Per la parte cubana  ha firmato  Alfredo Pablo Cordero, presidente dell’Istituto d’Aeronautica Civile dell’Isola (IACC), e per la finlandese Kimmo Lädhevirta, direttore generale per le Americhe  l’Asia del Ministero dei Temi Esteri.
In una dichiarazione alla stampa, il presidente della IAAC ha riferito che dalla Finlandia sta volando a Cuba la linea aerea  Finnair con una frequenza settimanale a Varadero como volo charter, ma che con questo accordo bilaterale si offrono le possibilità per far arrivare nell’Isola voli  regolari provenienti da questa nazione europea.
“Cuba oggi è una destinazione di grande interesse per tutte le nazioni del mondo e sono sempre più le linee aeree che giungono in maniera diretta nell’Isola. L’anno scorso è terminato con 80 linee aeree che  volano nel nostro paese, tra le quali 61 regolari e il resto charter”, ha segnalato Cordero.
 Lädhevirta ha riferito che con  questo accordo si evita che le persone in Finlandia debbano viaggiare a L’Avana per terzi paesi e questo accorcerà abbastanza la durata del viaggio.
“Il piano è cominciare queste operazioni in novembre”, ha segnalato il funzionario europeo.
Era presente alla firma di questo accordo anche Eduardo Rodríguez Davila, viceministro del Trasporto cubano.
Il documento è  una mostra della volontà dei due paesi d’intensificare lo scambio bilaterale sulla base della reciprocità e del beneficio reciproco.