ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Un vino artigianale cubano, Photo: Prensa Latina

Ciego de Ávila – “I vini artiginali cubani hanno guadagnato in qualità, varietà e presentazione”, ha detto a Ciego de Ávila, Noel Morales, presidente della Coordinatrice  Nazionale dei Vinicultori nell’Isola.
La provincia di Ciego de Ávila ha accolto per tre giorni un centinaio di fabbricanti di vino in Cuba che hanno partecipato alla celebrazione del Festival del Vinicultore Artigiano.
Durante le tre giornate sono stati valutati i vini bianchi, rosati e rossi con assaggi e controlli.
Il Gran Premio lo ha ottenuto Orelvis Rodríguez, di Cienfuegos, che ha presentato un vino semisecco di ciliegie, mentre per province, il primo posto lo ha ottenuto   Sancti Spíritus, il secondo alla pari   Ciego de Avila con Holguín, e il terzo Villa Clara.
“In Cuba ci sono più di  700 vinicultori privati raggruppati in Clubs, il cui interesse radica nell’incrementare la cultura del vino e i buoni abiti del consumo sano di questa bevanda nelle località e nei quartieri cubani”, ha deto ancora  Noel Morales.