ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Photo: Archivo

L a nave  Tango 62 dell’Armata Venezuelana arriverà nei prossimi giorni al porto di Moa in provincia di Holguín,  con i materiali per la costruzione e le attrezzature per ricostruire il ponte Moa-Baracoa, distrutto dall’uragano Matthew, nell’ottobre scorso.
María Luisa Bueno, delegata del Commercio Estero per la regione orientale, ha detto alla ACN che si realizza così l’impegno di collaborare al nuovo disegno e all’esecuzione del ponte, realizzato dalla commissione inviata dal Presidente del Venezuela, Nicolás Maduro,11 giorni dopo il passaggio del ciclone che aveva devastato  Guantánamo.
I cubani e i venezuelani hanno lavorato dallo scorso novembre al ristabilimento del cammino lungo 18 Km., mentre funziona una via alternativa costruita dalle Forze Armate Rivoluzionarie e da entità specializzate dell’oriente del paese.
Sarà il quinto invio di navi da questa fraterna nazione, che ha compreso  materiali e macchinari della costruzione, oltre a trasformatori elettrici.
L’ultimo invio è stato ricevuto nel novembre scorso e la nave ha attraccato come le precedenti, nel porto Guillermón Moncada, della città di Santiago di Cuba.
“L’aiuto immediato e sicuro del fraterno popolo  del Venezuela ha reso molto più agile il processo di recupero nei quattro municipi colpiti”, ha segnalato  Maria Luisa Bueno.
“Abbiamo ricevuto anche le offerte di 35  organismi internazionali, governi, imprese, organizzazioni non governative e altre religiose che hanno apportato benefici ai cittadini di Guantanamo”, ha affermato ancora. (ACN /Traduzione GM - Granma Int.