ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Nella campagna di Ciego de Ávila abbondano i forni come questo. foto sconosciuto

Ciego de Àvila- L’impresa Agroindustriale Ceballos, leader nel paese nell’esportazione del carbone di marabù ha completato 204.323 tonnellate inviate a distinte nazioni da quando undici anni fa è iniziato questo programma.

L’ingegnere Jorge Sánchez González, direttore dell’esportazione nell’entità, ha detto che il volume rappresenta circa 9960 contenitori commerciati attraverso la Cítricos Caribe S.A, che li invia a paesi come Italia, Grecia, Portogallo, Arabia Saudita, Spagna, Regno Unito, Siria, Turchia e Israele.

L’esportazione di carbone vegetale che nel 2016 ha superato le 27.000 tonnellate, rappresenta entrate al disopra dei 59 milioni di pesos in poco più di un decennio.

Wilver Bringas Fernández, direttore generale dell’agroindustriale Ceballos, ha spiegato che questo denaro dà una capacità finaziaria all’impresa per sviluppare con rapidità i programmi nell’industria e l’agricoltura.

Per il suo valore, questo prodotto rappresentata circa l’80% del totale delle esportazioni dell’impresa, che invia anche in altri paesi ananas MD-2, peperoncini piccanti, olii essenziali, purea di mango asettico, succo concentrato d’arancia, pompelmo e ananas, tra i vari prodotti.

Sono 3000 i carbonai che fabbricano il carbone vegetale e svolgono questa attività in forma artigianale, mentre aumenta la domanda nel mercato internazionale, dato che il prodotto riunisce indici di qualità per il suo commercio. ( Traduzione GM - Granma Int.)