ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
José Ramón Monteagudo Ruiz, primo segretario del Partito a Sancti Spíritus, saluta i nuovi militanti della UJC. Foto: Fernández, Javier

Fomento ( Sancti Spíritus) – L’importanza della campagna ribelle  sferrata nell’allora territorio di Las Villas, con il comando diretto dei comandanti Ernesto Che Guevara  e Camilo Cienfuegos nei mesi finali del  1958,  si sta ricordando in vari capoluoghi e in diversi paesi di Sanct Spiritus che festeggiano in questi giorni il 58º anniversario della loro rispettiva liberazione.
A Fomento, primo territorio libero di Las Villas, migliaia di abitanti hanno riempito la piazza 26 di Luglio ed hanno ricordato la grandezza del Che, il coraggio dei morti nella conquista della cittadina e le principali vittorie della Rivoluzione nella Sierra dell’Escambray che sino al trionfo della Rivoluzione fu un inferno d’ingiustizia,  sfratti, maltrattamenti e insalubrità.
Nel  contesto della celebrazione, José Ramón Monteagudo Ruiz, membro del Comitato Centrale e primo segretario del Partito a Sancti Spíritus, ha consegnato le tessere del PCC e dalla UJC a nuovi militante ed ha assistito all’inaugurazione  di varie opere d’impatto sociale, come la casa materna, il negozio di viveri La República e la prima parte del complesso della fiera, vicino alla piazza 26 di Luglio, tutte opere concluse con l’apporto della comunità nel contesto della giornata di saluto al trionfo rivoluzionario.
Lo stesso è avvenuto a Taguasco, dove Maikel Hernández Pereira, membro del Burò Municipale dell’Associazione  Nazionale dei Piccoli  Agricoltori in questo territorio, ha ricordato che nel mezzo dell’offensiva finale delle forze rivoluzionarie  contro il regime di Fulgencio Batista, un gruppo di liberatori comandati dal capitano Armando Acosta Cordero, figlio di questa terra, cambiò la storia del popolo.
In questo municipio le principali autorità hanno inaugurato un nuovo parco vicino alla strada principale ed hanno parlato con i lavoratori della fabbrica di sigari Alberto Mansito e del policlinico Jorge Ruiz Ramírez, dove varie delle rispettive aree sono state ristrutturate di recente.
Considerata come un fattore che ha contribuito ad accelerare la sconfitta  definitiva della dittatura, la campagna di  Las Villas ebbe come protagoniste le forze delle Colonne 2   Antonio Maceo e 8 Ciro Redondo,  che operarono in maniera coordinata con altri gruppi rivoluzionari nella regione, subordinati al Movimento 26 di Luglio, al  Directorio Revolucionario 13 di Marzo e al Partito Socialista Popolare.
In queste battaglie furono conquistati importanti paesi e città che oggi sono in provincia di  Sancti Spíritus e Villa Clara, tra i quali si contano  Venegas, Iguará, Meneses, Jarahueca, Zulueta (due volte), General Carrillo, Mayajigua y Caibarién - tutti nella zona  nord-  e Fomento, Cabaiguán, Guayos, Sancti Spíritus, Placetas e Trinidad - nel centro sud— prima delle importanti battaglie di  Yaguajay  e Santa Clara. 8 Traduzione GM – Granma Int.)