ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Ginevra -  “Nel Giorno dei Diritti Umani, Cuba festeggia lo sviluppo realizzato in settori come la salute, l’educazione, la scienza e la cultura”, ha indicato l’ambasciata dell’Isola presso la sede della ONU a Ginevra.
Con un comunicato, la delegazione diplomatica  ha segnalato che l’Isola ha molto da festeggiare, perchè il trionfo della Rivoluzione nel gennaio del 1959 permise ai suoi cittadini di fare passi avanti significativi nel godimento di tutti i loro diritti.
Il popolo cubano può mostrare al mondo con soddisfazione e orgoglio tutte le sue conquiste nell’ambito dei diritti economici, sociali e culturali, nella sfera dei diritti civili e politici, nella realizzazione dei detti diritti di terza generazione o di solidarietà, ha segnalato il testo.
Tutto questo è stato realizzato nonostante la vigente politica di blocco economico, commerciale e finanzario imposto dagli Stati Uniti da più di cinque decenni, e che rappresenta il più forte ostacolo per la piena realizzazione dei diritti umani del popolo cubano, ha aggiunto il comunicato.
L’ambasciata ha anche messo in risalto la solidarietà internazionale di Cuba in ambiti molto diversi, come la lotta al dominio e al colonialismo, i programmi per favorire l’accesso alla salute e all’educazione, tra l’altro.
Cuba è impegnata a facilitare, come membro attivo del Consiglio dei Diritti Umani, l’attenzione dei giusti reclami storici dei popoli del sud e della maggioranza di tutto il pianeta.
Questo si riferisce a temi come la realizzazione effettiva del diritto allo sviluppo, la lotta contro il razzismo, la discriminazione razziale, la xenofobia e le forme vincolate d’intolleranza, con il pieno rispetto dei principi di universalità, indivisibilità, obiettività senza selettività, rinforzando l’operato in materia di diritti umani. ( info PL/ Traduzione GM – Granma Int.)