ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Saleh Raafat, membro del Comitato Esecutivo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina (OLP). Photo: Jose M. Correa

“La tristezza ha regnato in tutto il territorio palestinese così come ha regnato tra il popolo di Cuba”, ha detto a Granma in un breve e commosso contatto, Saleh Raafat, membro del Comitato Esecutivo dell’Organizzazione per la Liberazione della Palestina,(OLP).

“Fidel ha avuto una vita straordinaria nella quale ha difeso con forza la dignità del suo popolo della sua Patria, delle cause della libertà, della giustizia, della ragione e della pace nel mondo, dov’è stato un simbolo di lotta per la dignità nazionale, partitario delle giuste cause dei popoli”, ha ricordato “Sono portatore di un messaggio per il Presidente Raúl Castro del nostro presidente Mahmud Abás e del popolo palestinese” ha aggiunto.

In questo messaggio il mandatario palestinese, attraverso il presidente cubano, si è rivolto anche al Governo e al popolo di Cuba, che ha chiamato amici.

In nome dello Stato e del suo popolo, Mahmud Abás ha presentato le sue più sincere condoglianze per il decesso del leader storico e amico Fidel Castro.

L’inviato speciale della Palestina ha assicurato che abbiamo sofferto una grave perdita con la scomparsa fisica di Fidel Castro.

“Nello stesso tempo abbiamo tutta la fiducia che il Presidente Raúl e il Partito Comunista di Cuba continueranno lo stesso cammino iniziato da lui”.

“Siamo impegnati e lavoriamo per accrescere lo sviluppo delle relazioni bilaterali”.

“ Il compagno Fidel ha svolto uno straordinario ruolo in questo e non lo deluderemo mai”, ha riaffermato.

Inoltre ha riferito che Cuba ha offerto tutto il suo appoggio alla rivoluzione palestinese, includendo la preparazione di professionisti in differenti settori.

“Il Comandante in Capo si è preoccupato d’appoggiare in tutto quello che il popolo palestinese necessitava per la continuazione del suo processo rivoluzionario, un appoggio che si è mantenuto dopo la fondazione dell’Autorità Nazionale della Palestina”, ha detto.

“Cuba, con la direzione del suo leader storico, Fidel Castro, è sempre stata per la Palestina un paradigma da seguire. Cuba è un esempio per il mondo. Fidel è un paradigma per il mondo”, ha esclamato.

Il membro della OLP ha aggiunto che la Rivoluzione cubana è stata un modello per il mondo per l’emancipazione e la creazione del socialismo.

“Cuba ha sempre appoggiato i movimenti di liberazione nazionale dell’America Latina, dell’Africa e anche del popolo palestinese”, ha ricordato.

“Fidel è stato un artefice fondamentale in questo tema, perchè ha steso sempre un braccio amico ai popoli che cercavano la pace e la loro libertà”, ha aggiunto.

“I leaders storici dei due popoli , Yasser Arafat e Fidel, avevano sviluppato una forte amicizia e uguaglianza di punti di vista negli scenari, le piattaforme e i Forum internazionali. Questa amicizia è diventata un lavoro in comune nel contesto internazionale. Per Fidel la causa palestinese è stata sempre una causa cubana. Questa posizione del Comandante in Capo per condannare il sionismo e l’occupazione d’Israele, il suo appoggio al nostro popolo e alla nostra lotta per la creazione di uno Stato indipendente, non verrà mai dimenticata dal nostro popolo. Con la sua dipartita abbiamo perso un caro amico che non dimenticheremo mai”, ha terminato. (Traduzione GM - Granma Int.)