ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Differenti settori sociali cubani s’incontreranno oggi in Piazza Ignacio Agramonte dell’Università de L’Avana, come parte della Giornata Continentale per la Democrazia e contro il Neoliberalismo.

L’incontro ha come obiettivo la difesa della sovranità dell’Isola ed è stato convocato dalle organizzazioni che formano il Capitolo Cubano d’Articolazione dei Movimenti Sociali verso l’Alleanza Bolivariana per i Popoli di Nuestra America - Trattato di Libero Commercio dei Popoli.

Messico, Perù, Panama, Uruguay, Paraguay e Brasile, tutti paesi latinoamericani hanno espresso criteri al rispetto ed hanno annunciato per oggi marce contro il neoliberismo, con il lemma ¨*Non un passo indietro, autodeterminazione e sovranità contro il libero commercio e le multinazionali*.

La realizzazione di una giornata continentale di mobilitazione in questo 4 novembre è stata uno degli accordi dell’Incontro Emisferico per i 10 anni dalla sconfitta dell’ALCA, festeggiati l’anno scorso nella capitale cubana con l’obiettivo di dimostrare la capacità di convocazione dei movimenti sociali di sinistra in resistenza. (Traduzione GM - Granma Int.)