ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

“Cuba affronta la sfida di realizzare una connessione più rapida della scienza con la produzione di beni e servizi, basata nello sviluppo di prodotti nuovi di alta tecnologia, chiudendo il ciclo dell’investigazione verso la produzione e il commercio con successo”, ha detto Elba Rosa Pérez Montoya, ministra di Scienza, Tecnologia e Ambiente (Citma), nell’apertura della Convenzione Internazionale di Scienza, Tecnologia e Innovazione, che riunisce sino a venerdì 4 novembre, nel Palazzo delle Convenzioni a L’Avana, i delegati di 37 nazioni.

La ministra ha detto che il paese ha identificato l’innovazione e la scienza come fattori centrali del processo di sviluppo degli obiettivi di giustizia sociale.

“Oggi, ha sostenuto, gli sforzi nazionali del settore sono concentrati in varie direzioni con speciale enfasi nella biotecnologia, l’informatizzazione e l’automatizzazione della società, la produzione di alimenti di uso umano e animale, le fonti d’energia rinnovabile, le investigazioni sociali, la mitigazione e l’adattamento al cambio climatico.

Durante il suo intervento, la titolare del Citma ha detto che l’incontro deve propiziare il più ampio scambio nelle vie per porre la scienza e la tecnologia in funzione del benessere e la prosperità dei nostri popoli e in particolare quelli che si trovano in situazioni di maggior vulnerabilità o rischio.

“Uniremo gli sforzi per uno sviluppo umano pieno e faremo in modo che queste armi della conoscenza siano la base del progresso sociale mondiale e contribuiscano a sradicare la fame nel pianeta e a salvare la vita dei 17.000 bambini che muoiono ogni giorno per malattie curabili”, ha sostenuto.

Nella giornata inaugurale della Convenzione è stata aperta l’esposizione fieristica Exposcienza 2016 e sono state impartite due conferenze magistrali dal Dottore in Scienze Agustín Lage Dávila, direttore del Centro d’Immunologia Molecolare e dal professor Anil Gupta, vicepresidente esecutivo della Fondazione Nazionale d’Innovazione dell’India.

Erano presenti all’inaugurazione il comandante della Rivoluzione Guillermo García Frías; Ulises Rosales del Toro, vicepresidente del Consiglio dei Ministri;

José Saborido, ministro d’Educazione Superiore e il comandante dell’

Esercito Ribelle Julio Camacho Aguilera, oltre a viceministri, rappresentanti di organizzazioni internazionali e altri invitati (Traduzione GM - Granma Int.)