ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Matanzas - Il membro del Burò Politico del Comitato Centrale del PCC e primo vicepresidente dei consigli di Stato e dei Ministri, Miguel Díaz-Canel Bermúdez,  ha lodato lo sforzo realizzato per coprire le necessità di insegnanti, ma ha sottolineato che si deve applicare nella provincia una strategia più effettiva per garantire la copertura docente.
“Per questo si dovrà stabilire quali altre cose si possono offrire immediatamente per coprire la mancanza d’insegnanti in questo momento”, ha detto.
In un dialogo con i dirigenti del settore e dopo una breve analisi sulla marcia del corso scolastico, ha avvisato che:  “Il deficit di insegnanti debilita l’impegno di continuare  a perfezionare la nostra educazione di fronte alle sfide del presente, così come il proposito di trasformare la scuola nell’istituzione più importante della comunità.
Raúl Hernández Galarraga, direttore provinciale d’Educazione, ha detto che per coprire la necessità di 1000 posti di lavoro occorrono piani alternativi, basandosi sull’apporto di un contingente di docenti di altri territori del paese e dell’interno della provincia, oltre che al contributo di più di 200 studenti dell’ Università di Matanzas.
Díaz-Canel  ha ricevuto informazioni sulle priorità tracciate, i passi vanti e le sfide nell’Università di Scienze Mediche e nell’Universisà di Matanzas, centri con un incremento notevole di iscritti e un processo di perfezionamento costante.
Il dirigente ha insistito che la formazione degli studenti dev’essere integrale perchè  siano dei buoni professionisti e dei rivoluzionari capaci di rinforzare  il progetto sociale, dotati degli strumenti ideologici per affrontare le sfide che sono necessarie per la valanga mediatica dell’impero.
Queste idee le ha poi espresse in un incontro con i giornalisti di Girón, in un’opportunità nella quale è stata fatta una riflessione sulla portata delle politica editoriale di questo mezzo della stampa e sulla capacità d’iniziativa di un collettivo con molti giovani, disposto a combattere la feroce aggressione del colonialismo culturale.
Il membro del Burò Politico  ha valutato la formazione dell’agenda giornalistica del settimanale ed ha suggerito ai reporters e ai dirigenti di controllare costantemente quali temi dell’agenda pubblica non si riportano.
Accompagnato da Teresa Rojas Monzón, prima segretaria del Partito in Matanzas, e da Tania León Silveira, presidente dell’Assemblea provinciale del Potere Popolare, Díaz-Canel ha vistato la sala dei concerti José White ed ha constatato il progresso degli investimenti nel Ponte  Guanima, poi il teatro Sauto, e la residenza per dare alloggio agli insegnanti degli altri territori che lavorano nel capoluogo provinciale . (Traduzione GM - Granma Int.)