ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Visita realizzata alla scuola Speciale *Solidaridad con Panamá* . Photo: Alberto Borrego

Il 7º Congresso Internazionale d’Educazione e Pedagogia Speciale e il 4º Simposio di Educazione Elementare si svolgeranno nel Palazzo delle Convenzioni della capitale sino al 30 giugno, in un ambiente che vede l’attenzione data a  37.000 alunni nell’insegnamento speciale cubano, circa 1650 nel Plan Turquino.
Questo Congresso organizzato dal  Ministero d’Educazione e dal Centro di Riferimento Latinoamericano per l’Educazione  Speciale, costituisce uno spazio ideato per unire idee ed esperienze su temi relazionati all’attenzione per i bambini  nella prima infanzia, con necessità di educazione speciale, la preparazione delle risorse umane, l’impegno professionale, la formazione nel lavoro, il ruolo della famiglia, l’organizzazione scolastica e  l’utilizzo della tecnologia educativa.
Tra le attività che si realizzeranno si segnalano le conferenze magistrali e tematiche, i simposi, le tavole rotonde, i dibattti, i corsi internazionali e le visite specializzate, queste ultime, nelle scuole Dora Alonso, Vo Thi Thang, Eterno Baraguá, e nell’istituzione pedagogica Fulgencio Oroz.
Per oggi di prevede la conferenza inaugurale *L’inclusione educativa e la qualità dell’educazione: impegni e sfide per una vera uguaglianza di opportunità*, della dottoressa Margarita McPherson Sayú, viceministra d’Educazione.
L’educazione speciale è stata una priorità del Governo cubano dal 1959 e lo è nell’attualità,  importantissima per l’attenzione sistematica e di qualità data ai bambini con necessità educative speciali. ( Traduzione GM – Granma Int.)