ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA
Durante l’incontro, Díaz-Canel ha riconosciuto il potenziale scientifico degli studenti e dei professori dell’Università Centrale. Photo: del autor

Santa Clara - Miguel Díaz-Canel Bermúdez, primo vicepresidente dei Consigli di Stato e dei Ministri ha definito la nuova applicazione creata da professori e studenti della Facoltà di Matematica, Fisica e Computazione dell’ Università Centrale Marta Abreu di Las Villas come “ Uno strumento di straordinario valore che faciliterà i dibattiti che si stanno realizzando in tutto il paese sui documenti “Concetto del Modello Economico e Sociele cubano di Sviluppo Socialista” e “Piano Nazionale di Sviluppo Economico e Sociale verso il 2030”, proposta di visione della nazione, assi e settori strategici.  
Durante il fruttifero incontro realizzato nella sede  del Comitato Provinciale di Villa Clara, il membro del  Burò Politico ha conosciuto le caratteristiche e le facilità dello strumento che è stato disegnato nel modo più accessibile per avvicinare il popolo e soprattutto le nuove generazioni a questi documenti che hanno tanto valore per il futuo della nazione.
Parlando con Díaz-Canel, la dottoressa Yanet Rodríguez Sarabia, decana della citata facoltà ha spiegato che si tratta di un’applicazione differente dalla precedente, che vuole favorire lo studio e la consultazione dei due strumenti sottoposti all’esame sociale in questi momenti.
“Consiste, ha detto, in uno strumento che oltre a contenere i testi tra le varie presentazioni che completano la sua comprensione, offre video, diapositive assistite con audio e un gruppo di annessi che faciliteranno i dibattiti e la preparazione delle persone, come la Legge d’Investimento Straniero, il Codice del Lavoro, la Costituzione della Repubblica e la Legge Tributaria.
Uno dei protagonisti dell’applicazione, David Rodríguez Mollineda, che studia Scienze della Computazione, ha spiegato al primo vicepresidente che dal punto di vista della funzionalità lo strumento permette di selezionare testi d’interesse e dare criteri su questi, oltre a condividerli attraverso le reti sociali.
Durante  l’incontro  è stato comunicato che da oggi, lunedì 20 giugno, si potrà accedere all’applicazione nella direzione android.uclv.edu.cu, ed anche in altri siti come i Joven Club di Computazione.
Come parte dell’incontro, Díaz-Canel, che era accompagnato dalle massime autorità del Partito e del Governo nel territorio, Julio Lima Corzo e Jorgelina Pestana Mederos, ha conosciuto anche un altro nuovo progetto vicolato a nuove proposte per perfezionare la televisione digitale in Cuba, portato avanti dal Centro d’Investigazione Informatica e dal Dipartimento delle telecomunicazioni che appartiene alla Facoltà d’Ingegneria Elettrica della prestigiosa università.
Il dottore in Scienze Tecniche Carlos Morell Pérez, al fronte del progetto, ha detto che si tratta di un lavoro il cui proposito sarà poter contare con un prototipo di ricevitore o scatola per decodificare, che contenga un sistema operativo che integri applicazioni capaci d generare una maggior interattività soprattutto associata al canale di dati, una delle caratteristiche più nuove della televisione digitale.
Il dirigente cubano a questo proposito ha chiamato gli esperti dell’ Università Centrale che lavorano a questi progetti a pensare in grande e ad approfittare dell’interattività che può generare la televisione digitale per contribuire al grande proposito di facilitare l’informatizzazione della società. (Traduzione GmM - Granma Int.)