Realizzati a Cuba 360 impianti cocleari › Cuba › Granma - Organo ufficiale del PCC
ORGANO UFFICIALE DEL COMITATO CENTRALE DEL PARTITO COMUNISTA DI CUBA

Il dottor Antonio Paz Cordovéz, pioniere  nella nazione di questa chirurgia ha spiegato che Cuba ha realizzato 360 impianti cocleari, la maggioranza a bambini,  tutti con ottimi risultati e di questo totale 30 sono sordo-ciechi.
Paz Cordovéz, capo del servizio di otorino-laringoiatria  dell’ospedale  Hermanos Ameijeiras  della capitale, ha detto  in esclusiva alla ACN che questi interventi sono iniziati nell’isola nel dicembre del 1997, anche se precedentemente nel 1987 era stato fatto un trapianto isolato.
Nel 1998 si decise di operare i primi 21 pazienti nel Hermanos Ameijeiras, ma  il Programma Cubano dei Trapianti Cocleari iniziò nel  2005, per iniziativa del leader della Rivoluzione Fidel Castro, con il proposito di migliorare la qualità della vita di questi pazienti e dare loro un appoggio effettivo per il loro  sviluppo individuale e sociale.
Paz Cordovéz  ha indicato che per  i successi notevoli in questo campo e come riconoscimento a livello mondiale è stato creato a Cuba il Gruppo Ispanoamericano dei Trapianti  Cocleari.
Questo medico, che è anche presidente della Società Cubana di Otorino –Laringoiatria, ha chiarito che questi trapianti sono disegnati per sostituire la funzione dell’orecchio interno ,cioè trasformare i segnali acustici dell’ambiente in impulsi elettronici che stimolano in forma diretta il nervo auditivo.
“Questo tipo di protesi sonora permette che i bambini con una sordità profonda d’origine cocleare sviluppino un linguaggio orale e che gli adulti con sordità retro- linguale recuperino l’udito”, ha precisato.  
L’esperto ha indicato che i dispositivi che si usano in questi casi provengono da due firme leaders del mondo in questo campo ed ha annunciato che si stanno già realizzando anche i trapianti cocleari bilaterali simultanei nei pazienti che lo necessitano e  questa tecnica  chirurgica del primo mondo si realizza alle due orecchie nello stesso tempo.
È iniziato anche il programma di trapianti auricolari per stranieri con Servizi Medici Cubani e questo contribuirà ad estendere lo sviluppo di questo  settore nell’Isola.
I passi avanti  in questo campo di Cuba, che gode di grande prestigio e che è uno dei paesi con la maggiore quantità di sordo-ciechi che hanno ricevuto questo trapianto, saranno esposti nel XXXV Congresso Panamericano di Otorino­laringoiatria  e Chirurgia della testa e del collo da oggi, al 16 giugno nella capitale. ( Traduzione GM – Granma Int.)